This is default featured post 1 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

This is default featured post 2 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

This is default featured post 3 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

This is default featured post 4 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

This is default featured post 5 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

This is default featured post 6 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

This is default featured post 7 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

This is default featured post 8 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

This is default featured post 9 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

This is default featured post 10 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

This is default featured post 11 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

This is default featured post 12 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

AMERICA/BRASILE – Un’azione pronta ed efficace per salvare l’Amazzonia: appello dei Vescovi

Brasilia – “Gli assurdi incendi e altre depredazioni criminali ora richiedono una presa di posizione adeguata e un'azione urgente”. Lo afferma la Conferenza Episcopale del Brasile dinanzi la terribile situazione che vive la foresta Amazzonica a causa degli incendi che continuano senza fermarsi.
Il documento dei Vescovi, firmato dalla presidenza della Conferenza episcopale, a nome di tutti i vescovi e
inviato all'Agenzia Fides, denuncia che “non c'è più tempo per discorsi politici”, esortando ad agire con prontezza ed efficacia per salvare il polmone verde del pianeta. I Presuli del Brasile si rivolgono alle proprie autorità: "Il popolo brasiliano, i suoi rappresentanti e i suoi servitori hanno la maggiore responsabilità per la difesa e la conservazione dell'intera regione amazzonica".
"È urgente che i governi dei paesi amazzonici, in particolare il Brasile, prendano serie misure per salvare una regione chiave nell'equilibrio ecologico del pianeta: l'Amazzonia. Questo non è il momento delle discussioni sui giudizi o degli indugi in parole", sottolineano i vescovi, invitando a “alzare la voce” e ad assumere un atteggiamento profetico, prendendo esempio da Papa Francesco. Nel testo si sollecitano tutti coloro che occupano posizioni di responsabilità in campo economico, politico e sociale dicendo: “Lasciateci essere guardiani della creazione”.
"Costruiamo insieme un nuovo ordine sociale e politico, alla luce dei valori del Vangelo di Gesù, per il bene dell'umanità, della Panamazonia, della società brasiliana, in particolare dei poveri di questa terra. Questo è indispensabile, per promuovere e preservare la vita in Amazzonia e altrove in Brasile. Nel dialogo lucido e nella comprensione, bisogna adesso alzare la voce", conclude il testo.

Vacanze finite per sette italiani su dieci

Le stime di Coldiretti sul rientro di fine agosto: tornato a casa il 74%. Anche se non mancano quanti sono in partenza nella speranza di un rapido cambiamento del clima a settembre. A pesare sulle scelte, una estate pazza segnata da temperature elevate ma anche da eventi estremi

OCEANIA/AUSTRALIA – La Settimana del del migrante e del rifugiato “per portare pienezza nella vita di tutti”

Sydney - “La Settimana del Migrante e del Rifugiato costituisce un promemoria del nostro dovere di raggiungere quanti sono ai margini della società e fa luce sulla realtà di donne, uomini e bambini in situazioni che non possiamo immaginare. Questi giorni, inoltre, ci ricordano la nostra chiamata ad amarci gli uni gli altri e a fare il possibile per portare la pienezza nella vita di tutti”. E’ quanto dichiara, in una nota inviata all’Agenzia Fides, padre Brian Lucas, Direttore nazionale di Catholic Mission, la direzione nazionale australiana delle Pontificie Opere Missionarie. Le parole del sacerdote giungono nel corso della Settimana del Migrante e del Rifugiato, che la Chiesa cattolica australiana celebra nei giorni 19-25 agosto.
Catholic Mission sostiene in tutto il mondo una serie di programmi a beneficio dei più poveri, che includono attività a sostegno dei rifugiati. A tal proposito padre Lucas spiega che, nelle zone coinvolte, "i missionari cattolici portano avanti progetti che vanno dagli aiuti emergenziali al reinsediamento e alla gestione di attività di sussistenza. Ma, soprattutto, cercano di garantire la protezione e il ripristino dei diritti umani ad alcune delle persone più perseguitate al mondo”.
“Durante la Settimana del Rifugiato, Catholic Mission invita gli australiani a pregare e donare offerte per finanziare tali progetti”, si legge nella nota. Tra le realtà sostenute dalle Pontificie Opere Missionarie in Australia, si annoverano la cura di 350 bambini rifugiati in India, il supporto a molte famiglie in fuga dalle zone di guerra nel Sud Sudan, la creazione di 15 strutture in Uganda, che ospitano rifugiati dai paesi limitrofi. Oltre ai progetti all'estero, Catholic Mission è coinvolta nel sostegno domestico a rifugiati e richiedenti asilo presenti sul territorio australiano.

AFRICA/CONGO R. D. – I Padri Bianchi: “Accompagnare il processo di democratizzazione del paese per costruire una società nuova”

Kinshasa – “Le sfide da intraprendere per la Repubblica De-mocratica del Congo sono chiare e nette: bisogna accompagnare la popolazione di modo che, a partire da una coscienza nei confronti della giustizia e del prossimo, diventi capace di vivere in pace, per costruire una società nuova”. Lo afferma in una intervista all’Agenzia Fides padre Italo Iotti, sacerdote tra i Padri Bianchi che per quarant’anni ha operato in varie zone del Congo, ribadendo il ruolo centrale svolto dalla Chiesa congolese nel processo di democratizzazione della nazione.
Il faticoso cammino per avere istituzioni forti e lo stato di diritto è l’unico modo in cui il paese africano può esprimere tutto il suo potenziale. Nonostante i molti dubbi sui risultati delle elezioni presidenziali, che si sono tenute nel dicembre scorso, la Repubblica democratica del Congo, nota il missionario, cerca di guardare avanti e spera in un vero cambiamento: “La Chiesa è stata uno dei protagonisti nell’ultima tornata elettorale - spiega padre Iotti - sia perché ha accompagnato la preparazione della popolazione al voto sia perché ha dispiegato 40mila osservatori nei seggi elettorali sparsi in tutto il paese”.
Parlando delle sfide sociali ed economiche della vasta nazione africana, il missionario spiega che il territorio congolese ha una conformazione geografica molto variegata, dunque diventa necessario trovare diversi modi di incontrare la popolazione locale e di offrire loro la presenza religiosa e di sostegno allo sviluppo. “Il paese – osserva - si divide in tre grandi aree: ci sono i grandi nuclei urbani, la foresta e la savana”. Nelle citta?, per l’alta densita? abitativa, si lavora per piccole comunita?, si instaurano incontri anche piu? frequenti della messa domenicale. Nella savana e nella foresta, la presenza dei missionari ha sempre come priorità non solo la formazione e la vita religiosa, ma anche la realizzazione di alcuni servizi primari come la scuola, l’assistenza sanitaria, la cura della maternita?, i dispensari o i centri di cura per la malnutrizione dell’infanzia. A Sud est del paese, dove è più intenso lo sfruttamento minerario, racconta p. Iotti, “la scuola non è più frequentata, molti giovani vanno a cercare i diamanti e altri minerali preziosi”. “In altre aree - continua - invece la sfide è lo sviluppo”, come nella regione del Kivu, al confine con il Ruanda, dove la guerra civile ha causato oltre 5 milioni di morti negli ultimi dieci anni.

Link correlati :Guarda la video-intervista a p. Italo Iotti, sul canale Youtube dell'Agenzia Fides

Terremoto, tre anni dopo. Commozione e sconcerto alla veglia di Amatrice

Letti ad uno ad uno i nomi delle vittime. L'ex parroco: "Ricostruzione lenta, c'è sconcerto tra la popolazione". l direttore della Caritas Diocesana di Rieti: "A distanza di tre anni il sentimento si sta trasformando in rabbia in qualche caso, in disillusione in altri, a causa...

ASIA/COREA DEL SUD – Venti di pace: i giovani pellegrini nella zona demilitarizzata

Seoul - I giovani coreani vogliono essere costruttori di pace e protagonisti della riconciliazione nella penisola coreana: con questo spirito e questo desiderio si è concluso il Pellegrinaggio mondiale della Gioventù per la Pace organizzato dall'arcidiocesi di Seul. Un centinaio di giovani provenienti da 14 paesi dell’Asia, dell’Africa, dell’America del Nord, e dell’Europa nonché dalla Corea hanno partecipato al pellegrinaggio svoltosi dal 16 al 22 agosto, nella zona demilitarizzata tra Corea del Sud e del Nord.
Questo pellegrinaggio, chiamato anche “Il vento della pace” è la quinta edizione dell’avvenimento, iniziato nel 2012 dall’Arcidiocesi di Seoul e, dopo una interruzione, ripreso nel 2016. L'iniziativa ispira all’omelia pronunciata da Papa Francesco alla Messa che ha celebrato concludendo la sua storica visita in Corea, il 18 agosto 2014. È un avvenimento di educazione alla pace per i giovani, finalizzato ad attuare il consiglio di Papa Francesco per promuovere la pace nel mondo nonché nella penisola coreana.
I giovani partecipanti hanno camminato la zona demilitarizzata che divide la Corea del Sud e la Corea del Nord, visitando alcuni campi dei battaglia più cruenta della guerra coreana . Durante il pellegrinaggio hanno anche ascoltato riflessioni e catechesi sulla pace, discutendone insieme nei gruppi. Una giovane studentessa dell’Accademia di musica di Kassel, Germania, ha detto: “Attraverso gli occhi di una tedesca che condivide l’esperienza della divisione, la divisione lunga 70 anni di un singolo popolo è molto triste. Mi auguro che, come la Germania è riuscita a unificarsi 30 anni fa, anche la Corea si unifichi quanto prima.”
Tutti i partecipanti hanno condiviso l’augurio per la riconciliazione e l’unita’ del popolo coreano, pregando per la pace nella penisola coreana e nel mondo. Infatti, le esperienze del pellegrinaggio sulla "prima linea" geografica del confronto militare e ideologico hanno portati giovani partecipanti a rinnovare la loro sensibilità per la vera pace. I presenti hanno scritto insieme una lettera a Papa Francesco firmando tutti di persona e offrendogli la loro determinazione di “essere operatori e protagonisti della pace” nel loro ambito di vita, ora e nel futuro. In questa lettera hanno anche ringraziato a Papa Francesco per la sua esortazione post-sinodale “Christus vivit”, dicendogli che "essa ci ha servito come bussola di orientamento per riuscire a 'costruire una pace che sia buona per tutti', per Cristo, con Cristo, e in Cristo che 'è la nostra speranza e la più bella giovinezza di questo mondo'".
La conclusione dell'evento è stata una solenne Eucarestia concelebrato da Padre Achilleo Chung, l’organizzatore del pellegrinaggio, e Padre Lee, il vice-organizzatore, nel compound della cattedrale di Myongdong a Seoul.
A una parte del pellegrinaggio hanno preso parte anche il Cardinale Andrea Yeom, Arcivescovo di Seoul e Amministratore apostolico di Pyongyang, e il Nunzio Apostolico in Corea, mons. Alfred Xuereb.
Come appreso dall'Agenzia Fides, il Cardinale Yeom ha sottolineato ai giovani partecipanti che “La pace è un dono dello Spirito Santo e se io non vivo la pace, neanche il mondo può farlo. Questo pellegrinaggio dovrebbe servire a ciascuno dei partecipanti per vivere la pace, riflettendo su di se stesso, e per diventare i portatori di pace nelle famiglie, nelle comunita, e nella nazione”.
Mons. Xuereb li ha incoraggiati a diventare gli operatori di pace che credono nella potenza della preghiera, dicendogli che “è la preghiera che apre il cuore”. Padre Achilleo Chung ha messo in rilievo che “solo chi ama la pace, la desidera, si sacrifica per la pace, è in grado di vivere la pace.” Padre Luca Lee, il vice-organizzartore, ha detto durante l’omelia dell’Eucaristia conclusiva del pellegrinaggio: “Questo pellegrinaggio è stato un invito di Dio rivolto a noi a vivere una vita nuova, una vita di operatori di pace ovunque siamo. Accettiamo questo invito con animo grato”.

Addio all’attore Carlo Delle Piane: 110 film all’attivo in 70 anni di carriera. FOTO

Addio all'attore Carlo Delle Piane: 110 film all'attivo in 70 anni di carriera. FOTO

Aveva lavorato con alcuni dei più importanti registi e attori, come Alberto Sordi, Aldo Fabrizi, Totò, De Sica e soprattutto Pupi Avati. Nel 2015 era stato colpito da un'emorragia cerebrale

Amazon fires lead to worldwide protests over Brazilian government inaction

Demonstrators gathered outside Brazilian embassies to protest against inaction on Amazon fires.

Jay Powell or Xi Jinping: Which chairman is Trump’s enemy?

The US president asks if America's top banker or the Chinese leader is more of an economic threat.

Retirement home for elderly pets

In Tokyo, a growing number of pet homes have opened to give elderly and sick pets the love and attention their human carers no longer can.

Why so many US ‘mass shooting’ arrests suddenly?

In the last three weeks, there have been 28 people arrested after threats of mass violence.

Sondrio, elicottero atterra in un’area affollata: 3 feriti

Sondrio, elicottero atterra in un’area affollata: 3 feriti

Il velivolo dell’Esercito ha effettuato una manovra di emergenza in una zona vicina a un parco giochi e a un bar. Alcuni tetti si sono scoperchiati e delle lamiere hanno colpito un 65enne, un 18enne e un bimbo di 10 anni. Si indaga sulle cause dell’incidente

Sondrio, elicottero dell’esercito atterra tra i tetti: tre feriti

Santa Caterina Valfurva, il mezzo che trasportava un generatore ha scoperchiato dei tetti. Colpiti dalle lamiereanche un 18enne e un bambino di dieci anni

Molise, orsa sconfina dal territorio del Parco: investita e uccisa da un’auto pirata

L'investimento in territorio di Rionero Sannitico, in provincia di Isernia. L'animale era vivo quando è stato soccorso, ma le ferite erano troppo gravi

La maglietta shock del vicesindaco: “Se non puoi sedurla, puoi sedarla”. La Lega: “Non è nostro iscritto, è di Fdi”

Loris Corradi, esponente del partito di Giorgia Meloni, ha esibito la scritta sul palco della festa del paese, vicino a Verona. La protesta sui social e la risposta di un'amministratrice: "Le donne non ridono, neanche quelle del suo partito"

Martina Franca, un branco di lupi in masseria fa strage di pecore. Ad aprile toccò a cavalli e asini

Uccise oltre 40 percore della pregiata razza Comisana. Allevatori preoccupati avevano già chiesto l'intervento della Regione.

Maglia sessista del vicesindaco leghista nel Veronese: è polemica

Maglia sessista del vicesindaco leghista nel Veronese: è polemica

È bufera sul numero due del comune di Roveré Veronese che, in occasione della sagra del paese, è salito sul palco con una maglietta con una scritta sessista. La denuncia è arrivata da una signora che ha scritto una lettera a L’Arena . Tante le critiche sui social

Terremoto centro Italia, Coldiretti: calo del 70% nelle vendite

Terremoto centro Italia, Coldiretti: calo del 70% nelle vendite

L'associazione: "Si scontano i pesanti ritardi della ricostruzione". In difficoltà 25 mila aziende agricole e stalle nei 131 Comuni terremotati. Crisi nel settore del latte dove si registra un -20%. Continuano le iniziative di solidarietà

I soccorsi e il nodo localizzazione: “Ecco come ho salvato la vita a una donna usando Whatsapp”

L’operatore del 118: “La centrale non ha ancora la tecnologia per la localizzazione, ma io avevo il suo numero e il mio smartphone. Le ho detto di condivedere la sua posizione”. La donna aveva imparato a farlo poche settimane prima grazie alla figlia

Salento, troppi turisti nella Palude del capitano: il sindaco di Nardò vieta bagni e pesca

L'area rientra nel Parco di Poerto selgaggio è un Sito di interesse comunitario. L'ordinanza di Pippi Mellone "necessaria perché la pressione antropica è diventata insostenibile"

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo