Category Archives: Roma

Raggi battuta sui rifiuti dalla sua stessa maggioranza

I consiglieri M5s votano no alla discarica di Monte Carnevale assieme alle opposizioni. Stop alla decisione della Giunta.

Schiaffo alla sindaca Virginia Raggi dalla sua stessa maggioranza. In Campidoglio i consiglieri M5s hanno infatti votato no alla discarica di Monte Carnevale, schierandosi con le opposizioni. Approvate le mozioni proposte da Pd e Fratelli d’Italia, contro la realizzazione del sito per lo smaltimento dei rifiuti in Valle Galeria.

La mozione di Fratelli d’Italia, in particolare, è stata votata da 12 consiglieri M5s su 26, che hanno così sconfessato la decisione presa dalla Giunta Raggi lo scorso 31 dicembre, d’intesa con la Regione Lazio.

I consiglieri “ribelli” sono Roberto Allegretti, Agnese Catini, Andrea Coia, Roberto Di Palma, Daniele Diaco, Simona Donati, Paolo Ferrara, Simona Ficcardi, Eleonora Guadgno, Cristiana Paciocco, Sara Seccia e Angelo Sturni.

Altri tre consiglieri pentastellati si sono astenuti. Mentre in sei hanno votato a favore della mozione proposta dal Pd.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it

Facebook spiega ai giudici che CasaPound è «odio organizzato»

Il social network ha presentato un reclamo contro l'ordinanza del tribunale di Roma che aveva chiesto di riattivare l'account del movimento neofascista: «Abbiamo una policy sulle organizzazioni pericolose».

Facebook ha presentato un reclamo contro l‘ordinanza del Tribunale di Roma che il 12 dicembre scorso aveva ordinato al social di riattivare gli account di CasaPound. «Ci sono prove concrete che CasaPound sia stata impegnata in odio organizzato e che abbia ripetutamente violato le nostre regole. Per questo motivo abbiamo presentato reclamo», fa sapere un portavoce di Facebook.

«ABBIAMO UNA POLICY SULLE ORGANIZZAZIONI PERICOLOSE»

«Non vogliamo che le persone o i gruppi che diffondono odio o attaccano gli altri sulla base di chi sono utilizzino i nostri servizi, non importa di chi si tratti. Per questo motivo abbiamo una policy sulle persone e sulle organizzazioni pericolose che vieta a coloro che sono impegnati in ‘odio organizzato’ di utilizzare i nostri servizi», ha dichiarato il portavoce di Facebook.

«LE REGOLE VALGONO AL DI LÁ DELLA IDEOLOGIA»

«Partiti politici e candidati, così come tutti gli individui e le organizzazioni presenti su Facebook e Instagram, devono rispettare queste regole, indipendentemente dalla loro ideologia». Il reclamo di Facebook è contro l’ordinanza con cui il 12 dicembre il tribunale civile di Roma ha ordinato al social network la riattivazione immediata della pagina Facebook di CasaPound, oltre che del profilo personale e della pagina pubblica dell’amministratore Davide Di Stefano. Tali account erano stati disattivati da Facebook il 9 settembre.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo