Category Archives: Roma

Omicidio di Luca Sacchi, per il gip gli aggressori volevano uccidere

Dalle indagini emerge che un amico intimo di Sacchi gli aveva fatto da tramite per contattare la rete di pusher di Del Grosso. Ancora ombre sul racconto della fidanzata.

Per il gip di Roma, che ha convalidato il fermo per lui e per Paolo Pirino, ci sono pochi dubbi: la volontà di ammazzare è «indiscutibile». Restano però ancora da chiarire alcuni punti. In primo luogo capire dove sono finite le mazzette di denaro, da 20 e da 50 euro, che erano nello zainetto di Anastasia e che non sono state trovate. Sarebbe stato accertato invece chi procurò il contatto con i pusher, «una conoscenza intima» di Luca Sacchi che per primo si incontrò con i mediatori di Valerio Del Grosso, il giovane che ha sparato a Luca. Nell’ordinanza emessa dal giudice vengono citati una serie di testimoni che ricostruiscono ore e minuti precedenti all’aggressione.

L’AMICO DI SACCHI CONTATTO COI PUSHER

Dalle parole di chi si trovava in via Mommsen emerge che il “contatto” con la rete di pusher gestita da Del Grosso era un amico di Sacchi: un pregiudicato per reati di droga che quella sera era entrato in contatto con gli spacciatori perché in cerca di un quantitativo di marijuana. Uno dei testimoni ha affermato che «al momento dell’esplosione del colpo di pistola» all’interno del pub era presente anche lui che però si è allontanato «prima dell’arrivo dei carabinieri». Lo stesso uomo viene citato da altre due persone: un testimone ha riferito che,«incaricato da Del Grosso di verificare se persone in zona Tuscolana avessero il denaro per acquistare, come convenuto, della ‘merce'” incontrò in via Latina alle 21,30 proprio «l’amico intimo» di Sacchi «al quale si presentava come inviato di Valerio».

UN INCONTRO PER ACQUISTARE MARIJUANA

Il giudice quindi ricorda che «in quel contesto, una donna aveva lasciato uno zaino» con soldi divisi «in mazzette da 20 e da 50 euro». Accertata la presenza del denaro, la ragazza (si tratta di Anastasia, fidanzata di Sacchi ndr) «aveva ripreso lo zaino mentre arrivava subito Del Grosso che parlava» con l’amico di Sacchi «di ‘erba’ che sarebbe andato a prendere per portarla sul posto». Questa ricostruzione è stata confermata da un secondo testimone. «All’acquisto della marijuana erano interessati tre ragazzi e una ragazza visti davanti al pub» e mentre Del Grosso e Pirino si sono “allontanati per andare a prendere lo stupefacente» i due testimoni sono entrati nel pub«con il loro contatto», l’amico intimo di Sacchi. Rintracciato dagli inquirenti il pregiudicato ha «confermato la sua presenza» nel locale «in compagnia di Luca e Anastasia» ha, però,«negato di conoscere Del Grosso e i due testimoni».

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo