Daily Archives: 1 Luglio 2019

Certificazione ISEE 2019: convenzione tra INPS e CAF

Con il messaggio 1 luglio 2019, n. 2439 si comunica che è stato adottato lo schema di convenzione tra l’INPS e i Centri di Assistenza Fiscale (CAF) per l’attività relativa alla certificazione ISEE per il 2019.

Ogni CAF, in possesso dei requisiti indicati, ha facoltà di stipulare, con firma digitale, una convenzione con l’INPS secondo lo schema allegato al messaggio, che ha validità fino al 31 dicembre 2019.

È inoltre necessario il versamento dell’imposta di bollo, a carico della parte privata, in modalità elettronica.

I CAF interessati alla sottoscrizione della convenzione per l’attività relativa alla certificazione ISEE per il 2019 dovranno rivolgersi alla Direzione centrale Organizzazione e sistemi informativi - Area Sviluppo dei processi di integrazione e sinergia e procedimentalizzazione delle convenzioni con Soggetti Privati e Professionisti, al seguente indirizzo email: Convenzioni.CAF@inps.it.

Si ricorda che i pagamenti per il servizio reso dai CAF sono gestiti dalla Direzione centrale Ammortizzatori sociali. I soggetti convenzionati dovranno trasmettere le fatture, esclusivamente in formato elettronico, attraverso il Sistema di Interscambio (SDI).

La fattura elettronica dovrà riportare il codice univoco UF5HHG e dovrà essere compilata secondo le indicazioni del documento “Convenzioni-Contratti Riferimento Amministrazione” presente nella pagina “Istruzioni ed esempi per la compilazione”.

Convitti INPS: pubblicati i bandi per l’anno scolastico 2019-2020

Sono stati pubblicati i bandi di concorso Convitti Nazionali a.s. 2019-2020 e Convitti Strutture di proprietà INPS a.s. 2019-2020 per l’ospitalità residenziale e diurna.

Il bando Convitti Nazionali è rivolto a studenti di scuola primaria e scuola secondaria di primo e secondo grado, figli o orfani ed equiparati di:

  • iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici;
  • iscritti alla Gestione Assistenza Magistrale;
  • iscritti al Fondo IPOST.

Al bando Convitti presso le Strutture di proprietà dell’INPS possono partecipare studenti di scuola primaria e scuola secondaria di primo e secondo grado, figli o orfani ed equiparati di:

  • iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici.

Nei limiti dei posti residui al 20 agosto 2019, possono partecipare anche i figli o orfani ed equiparati di:

  • lavoratori o di pensionati del settore privato;
  • disoccupati o inoccupati;
  • dipendenti o pensionati del settore pubblico non iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e non utenti della Gestione Dipendenti Pubblici.

La domanda per entrambi i bandi di concorso deve essere trasmessa dal titolare dalle 12.00 del 8 luglio fino alle 12.00 del 25 luglio 2019.

Scambio di dati fra enti previdenziali: via alla rivoluzione EESSI

Una rivoluzione nello scambio dei dati fra enti previdenziali internazionali. Dal 3 luglio 2019, come previsto dalla normativa comunitaria sul coordinamento dei regimi di sicurezza sociale, diventerà operativo il sistema EESSI (Electronic Exchange of Social Security Information), con l’avvio dello scambio telematico di dati tra circa 15mila enti previdenziali europei

Anche l’INPS, protagonista fin dall’inizio nella realizzazione di questo rivoluzionario progetto internazionale, scambierà progressivamente le informazioni con gli enti degli altri Paesi europei interessati in modo completamente telematico, attraverso documenti elettronici strutturati che sostituiranno gli attuali formulari cartacei.

La circolare INPS 28 giugno 2019, n. 97 fornisce le prime indicazioni organizzative per il corretto presidio della gestione telematica degli scambi di dati e informazioni tra l’INPS e le istituzioni degli altri Stati che applicano la normativa comunitaria (Stati UE, Stati SEE e Svizzera).

I vantaggi per i cittadini europei (studenti, disoccupati, lavoratori, pensionati e loro familiari) saranno costituiti dalla maggiore rapidità nella gestione delle domande e nel pagamento delle prestazioni pensionistiche, a sostegno del reddito, sanitarie e per infortuni sul lavoro e malattie professionali, oltre che nella gestione delle pratiche in materia di legislazione applicabile, distacchi e recuperi di contributi e prestazioni indebite.

Il nuovo sistema assicura un alto livello di protezione dei dati, in linea con gli standard più elevati di sicurezza informatica. Garantisce, inoltre, un flusso standardizzato delle informazioni, maggiore facilità nella comunicazione grazie alla digitalizzazione degli scambi e una migliore qualità e completezza dei dati scambiati, anche al fine di ridurre il rischio di frodi ed errori.

Concorso a 967 posti: nuove energie per il welfare degli italiani

L’INPS avvia l’assunzione di 3.507 consulenti della protezione sociale.

Il 1° luglio hanno firmato i contratti di lavoro i primi 3.009 consulenti della protezione sociale, selezionati in base al concorso pubblico, per titoli ed esami, nei ruoli del personale dell’INPS area C - posizione economica C1, che ha visto circa 66mila domande di partecipazione.

Nella stessa giornata si è tenuto a Roma, presso la Direzione Generale in via Ciro il Grande 21, un convegno di accoglienza dei nuovi funzionari, dal titolo “Nuove energie che accompagnano il welfare degli italiani”, che avvia il percorso formativo aperto dal ministro della Pubblica Amministrazione Giulia Bongiorno.

L’Istituto, utilizzando le facoltà assunzionali ordinarie calcolate sui risparmi derivanti dalle cessazioni 2017 e 2018, potrà procedere entro il 2019 all’immissione in ruolo a tempo indeterminato dei rimanenti 498 candidati idonei (che nel frattempo saranno assunti a tempo determinato ai sensi dell’art. 36, decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165).

Lavoratori spettacolo: obblighi contributivi degli enti pubblici

Con la circolare INPS 28 giugno 2019, n. 98, l’Istituto fornisce chiarimenti sugli obblighi contributivi previdenziali e assistenziali in carico ai datori di lavoro pubblici relativamente alle prestazioni svolte per loro conto da lavoratori dello spettacolo.

La circolare si pone l’obiettivo di favorire il corretto inquadramento ai fini previdenziali dei datori di lavoro e di assicurare ai lavoratori l’effettività delle tutele previste.

Per i rapporti di lavoro intrattenuti tra enti pubblici e lavoratori dello spettacolo, in generale, i contributi dovuti sono quelli relativi alle seguenti assicurazioni:

  • nel caso di rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato: invalidità, vecchiaia e superstiti (IVS) presso il Fondo Pensione Lavoratori dello Spettacolo (FPLS);
  • nel caso di rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato: invalidità, vecchiaia e superstiti (IVS) presso il Fondo Pensione Lavoratori dello Spettacolo; NASpI (solo contributo ordinario);
  • nel caso di rapporto di lavoro autonomo: invalidità, vecchiaia e superstiti (IVS) presso il Fondo Pensione Lavoratori dello Spettacolo; malattia e maternità.

Si rimanda alla circolare per ogni approfondimento.

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo