Daily Archives: 15 Aprile 2019

Brexit: rinvio al 31 ottobre 2019

Come noto, il Regno Unito ha notificato l'intenzione di recedere dall'Unione europea, a norma dell'articolo 50 del trattato sull'Unione, a decorrere dal 30 marzo 2019.

L’11 aprile 2019, con la decisione (UE) 2019/584, il Consiglio europeo ha prorogato di sei mesi il suddetto termine per ratificare l’accordo di recesso.

Pertanto, fino al 31 ottobre 2019 nulla cambia in materia di sicurezza sociale. Continueranno a trovare applicazione nei confronti del Regno Unito i regolamenti comunitari (CE) 29 aprile 2004, n. 883 e 16 settembre 2009, n. 987. Rimangono, quindi, vigenti anche le relative disposizioni applicative emanate dall’Istituto in materia di legislazione applicabile/distacchi, prestazioni pensionistiche e a sostegno del reddito e recupero contributi e prestazioni.

Fondi di solidarietà bilaterali alternativi: contributi

I fondi di solidarietà bilaterali alternativi, disciplinati dall’articolo 27, comma 1, decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 148, sono il Fondo di solidarietà bilaterale alternativo per l’artigianato e il Fondo di solidarietà bilaterale alternativo per i lavoratori in somministrazione.

Questi fondi, a differenza della generalità dei fondi di solidarietà, non sono istituiti presso l’INPS.

Con la circolare INPS 12 aprile 2019, n. 53 si forniscono indicazioni sull’applicazione di quanto disposto dall’articolo 34, comma 1, decreto legislativo 148/2015, che prevede l’accredito della contribuzione correlata anche con riferimento alle prestazioni erogate dai fondi di solidarietà bilaterali alternativi, esterni all’Istituto.

In particolare si illustra la disciplina sul piano generale e si forniscono le istruzioni operative sulla determinazione e sull’accredito della contribuzione correlata e contabile con specifico riferimento al Fondo di solidarietà bilaterale dell’artigianato.

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo