Daily Archives: 27 settembre 2018

Aste immobiliari per Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna e Puglia

È stato pubblicato l’estratto del bando di asta pubblica telematica per unità immobiliari residenziali e commerciali libere, di proprietà dell’Istituto, in Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna e Puglia.

Le aste si svolgeranno con modalità tradizionali il 29 e 30 ottobre 2018, in collaborazione con il Consiglio Nazionale del Notariato.

È possibile consultare il bando d’asta integrale, un estratto dello stesso, il disciplinare d’asta e i suoi allegati, che regolano le modalità di partecipazione all’asta e l’elenco delle unità per ciascun comune, sul sito del Notariato alla pagina RAN - Rete Aste Notarili.

Il 18 e 19 ottobre 2018, invece, si svolgeranno le aste per unità immobiliari in Lombardia.

Riscatti, ricongiunzioni e rendite: nuovo canale di pagamento SisalPay

A seguito della convenzione Reti Amiche tra INPS e Sisal Group SpA, dal 24 settembre 2018 è disponibile su tutto il territorio nazionale un nuovo canale SisalPay per il pagamento dei contributi per riscatti, ricongiunzioni e rendite.

Grazie a questo servizio è possibile effettuare il pagamento delle rate del proprio piano di ammortamento in contanti, in modo veloce e sicuro, in 32mila bar, tabacchi ed edicole. Senza dover utilizzare alcun bollettino o altro supporto cartaceo, basta comunicare all'operatore il codice fiscale e il numero della pratica. A versamento effettuato sarà rilasciata una ricevuta contenente tutti i dati utili che attestino il pagamento.

Esonero triennale degli agricoltori: nuova funzionalità per la revoca

L’INPS comunica che, nel caso venga verificata la non sussistenza dei requisiti previsti per l’esonero triennale dal versamento dei contributi dovuti dai coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali già concessi, è possibile, per la struttura territoriale di competenza, revocare il beneficio mediante la nuova apposita funzionalità “Rifiutata dopo verifica o su domanda” attivata nell’ambito dei “Servizi per l’agricoltura”.

Nel messaggio 26 settembre 2018, n.3534 è descritta la procedura per la revoca del beneficio già concesso e le indicazioni su come modificare lo stato della domanda di esonero.

Una volta confermata la variazione, la posizione dell’azienda, per gli anni interessati, verrà automaticamente aggiornata ripristinando il carico iniziale.

La struttura territoriale che ha disposto la revoca dovrà predisporre e inviare all’interessato il provvedimento di revoca del beneficio in cui saranno indicati la motivazione, i termini per la presentazione del ricorso amministrativo e l’organo a cui presentarlo, nonché l’invito a regolarizzare la propria posizione mediante il versamento dei contributi.

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo