Daily Archives: 8 agosto 2018

ASIA/COREA DEL SUD – Si avvicina la Giornata coreana della Gioventù

Seoul - E' l'Arcidiocesi di Seoul a ospitare la quarta giornata della gioventù della Corea che si celebra dall'11 al 15 agosto sul tema "Sono io; non abbiate paura . "L'esperienza convoglierà a Seul quasi 2.000 giovani cattolici provenienti dalle 16 diocesi coreane. Attraverso l'opportunità di condividere e scambiare le loro esperienze di vita, tutti i partecipanti troveranno la possibilità di riconfermare la propria fede e di rispondere alla chiamata da parte del Cristo", afferma una nota inviata a Fides dall'Ufficio Comunicazioni della diocesi di Seoul, mentre fervono i preparativi a vari livelli.
Il programma, stilato sul modello in cui si articolano le Giornate Mondiali della Gioventù, include la Messa di apertura , un pellegrinaggio ai luoghi sacri di Seoul , le catechesi tenute dai vescovi diocesani, uno speciale "Festival della cultura" nella cattedrale di Myeongdong, diversi concerti e la veglia di preghiera serale con la comunità di Taizè , fino alla Messa di chiusura il 15 agosto. I giovani partecipanti saranno ospitati in famiglie locali, che hanno dato la loro disponibilità nelle diverse parrocchie della capitale.
Seguendo la filosofia della Gmg, la Chiesa caoreana celebra il suo quarto evento dopo la prima Korean Youth Day tenutasi a Jeju nel 2007; la seconda a Uijeongbu nel 2010; la terza a Daejeon nel 2014, in presenza di Papa Francesco. In quell'occasione la Giornata coincise con l'Asian Youth Day.

AFRICA/ETIOPIA – Chiese incendiate e sacerdoti uccisi nella Regione del Somali

Addis Abeba – Il Patriarca Matthias I e il Santo Sinodo della Chiesa ortodossa Tewahedo d'Etiopia hanno deciso di offrire i 16 giorni di digiuno e preghiera che precedono e seguono la solennità liturgica della Dormizione di Santa Maria Madre di Dio – celebrata il 15 agosto), per invocare il dono della pace e della riconciliazione a Jijiga e nella Regione dei Somali, dopo le violenze di carattere etnico che nei giorni scorsi sono esplose in quella parte dell'Etiopia, provocando circa 30 vittime. Proprio la Chiesa ortodossa etiope ha pagato un alto prezzo alla spirale di violenza: secondo informazioni fornite dai media locali, almeno sette chiese ortodosse sono state assaltate e date alle fiamme, e fonti locali parlano di almeno sei sacerdoti e diversi fedeli uccisi.
Gli scontri sono iniziati alla fine della scorsa settimana, quando uomini armati delle milizie Liyu, di etnia somala e agli ordini di Abdi Illey hanno tentato di interrompere un incontro fra i membri del parlamento regionale e rappresentanti della popolazione della città di Dire Daua, intenzionati a denunciare la violazione dei diritti umani nella regione. Gli episodi di violenza hanno provocato l'intervento dell'esercito etiope, che ha schierato le sue truppe anche intorno alle sedi istituzionali, compreso il palazzo del parlamento regionale e il palazzo presidenziale dello stesso Abdi Illey. Un intervento massiccio, a cui sono seguiti gli attacchi contro obiettivi legati alle etnie minoritarie, fomentati da appartenenti alle milizie Liyu. La spirale di violenze ha accentuato anche i contrasti tra l’amministrazione regionale e il governo di Addis Abeba, portando anche alle dimissioni del governatore regionale Abdi Illey, che nelle ultime ore – come riportato da media locali - è stato anche arrestato e posto sotto custodia dalle autorità di Addis Abeba.
Da tempo, la regione dei Somali appare instabile. Il primo ministro, Abyi Ahmed, ha voluto compiere proprio in quell'area del Paese la sua prima visita dopo l’insediamento all’inizio dello scorso aprile.
Al momento – riferiscono le fonti ufficiali della Chiesa ortodossa Tewahedo -
Più di 20 mila etiopi sfollati vengono sostentati e assistiti dalle parrocchie ortodosse di Jijiga.
La Chiesa ortodossa Tewahedo d'Etiopia, guidata da Abuna Matthias I, è l’unica compagine ecclesiale autoctona e di diretta derivazione apostolica nell’Africa subsahariana. “La chiave dell’unità fra le Chiese” ha detto al Patriarca etiope dopo aver incontrato a Roma Papa Francesco, il 29 febbraio 2016 “sta oggi proprio nell’’ecumenismo dei martiri” .

Truffe online: tentativo di phishing con falsa pagina INPS

Si segnala che è in atto un tentativo fraudolento di carpire le credenziali degli utenti (il cosiddetto phishing) tramite l'invio di email contenenti un link a un sito con una pagina simile a quella dei servizi INPS, al fine di accedere ai conti bancari online dei destinatari.

È già stata effettuata una segnalazione alla Polizia Postale.

Si invita a fare attenzione a email truffaldine come quella contenuta nell’immagine seguente.

 

Legge 104: chiarimenti su permessi e congedo straordinario

Con il messaggio 7 agosto 2018, n. 3114 l’INPS fornisce chiarimenti sulle modalità di fruizione dei permessi legge 104 e del congedo straordinario.

Viene chiarita, innanzitutto, la compatibilità dei permessi nel lavoro a turni, quello in cui l’orario operativo può coprire l’intero arco della giornata e la totalità dei giorni settimanali, comprendendo anche il lavoro notturno, la domenica e le giornate festive.

L’INPS precisa che i permessi legge 104 possono essere fruiti anche in corrispondenza di un turno di lavoro di domenica. Lo stesso vale per il lavoro notturno a cavallo di due giorni solari: in questo caso la prestazione resta riferita a un unico turno di lavoro e il permesso fruito corrisponde a un solo giorno.

Per i lavoratori part-time, inoltre, è previsto il riproporzionamento dei tre giorni di permesso mensile ai casi di part-time verticale e part-time misto con attività lavorativa limitata ad alcuni giorni del mese. Nel messaggio vengono quindi forniti degli esempi pratici per chiarire meglio la questione e chiarimenti in merito al cumulo tra congedo straordinario e permessi.

Italia-Turchia: certificazioni di distacco per massimo 12 mesi

Con la circolare INPS 9 ottobre 2015, n. 168 sono state fornite le istruzioni per l’applicazione dell’accordo bilaterale tra Italia e Turchia, entrato in vigore il 1° agosto 2015, in materia di sicurezza sociale. Questa circolare precisa che “per i distacchi il cui inizio è fissato a decorrere dal 1° agosto 2015, sia per i lavoratori subordinati che per i lavoratori autonomi, le relative certificazioni potranno essere rilasciate per periodi di durata fino a 24 mesi”.

Con nota dell’11 giugno 2018, tuttavia, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha precisato che la Turchia “non è in grado di applicare tale nuova norma e ha quindi rigettato le proposte”, avanzate dall’Italia, “relative a distacchi per i quali erano stati emessi, ai sensi della nuova Convenzione, certificati di copertura assicurativa di 24 mesi”. Per questo è stato “richiesto all’Istituto di procedere all’emanazione dei formulari CE 1 per un massimo di 12 mesi, al fine di poter acquisire dalla parte turca l’accordo per le relative proroghe”.

Pertanto, a decorrere dalla pubblicazione del messaggio 3 agosto 2018, n. 3085, le strutture territoriali dovranno rilasciare le certificazioni di distacco (formulari CE 1) per la durata massima di 12 mesi.

Relativamente alle certificazioni già emesse per la durata di 24 mesi, per le quali il Ministero richieda la copia del formulario di copertura contributiva solo per i primi 12 mesi, dovrà essere emesso un nuovo certificato per la durata richiesta.

Eventi sismici 2016-2017: nuovo termine versamento contributi sospesi

Con il messaggio 3 agosto 2018, n. 3088 l’INPS rende note le modifiche introdotte dall’art. 1, comma 1, legge 24 luglio 2018, n. 89 (conversione del decreto-legge 29 maggio 2018, n. 55), sulle ulteriori misure a favore delle popolazioni di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, interessate dagli eventi sismici del 2016 e del 2017.

In particolare, la norma dispone che i versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l'assicurazione obbligatoria, precedentemente sospesi, siano effettuati entro il 31 gennaio 2019, senza applicazione di sanzioni e interessi, in unica soluzione oppure mediante rateizzazione. In questo secondo caso, l’importo può essere rateizzato fino a un massimo di 60 rate mensili, di pari importo, a decorrere dal mese di gennaio 2019.

Successivamente, saranno fornite le istruzioni per effettuare il versamento dei contributi sospesi in unica soluzione o in modalità rateale.

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo