Daily Archives: 12 febbraio 2018

Indennità antitubercolari: importi 2018

In relazione agli importi da corrispondere a titolo di indennità antitubercolari, per la percentuale stabilita per il 2018, la misura fissa di tali importi è correlata per legge alla dinamica del trattamento minimo delle pensioni a carico del Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti (FPLD).

Nella circolare INPS 7 febbraio 2018, n. 26 sono indicate le variazioni degli importi per il 2018, secondo la percentuale prevista dagli articoli 1 e 2, decreto del Ministro dell’economia e delle finanze 20 novembre 2017.

La procedura automatizzata di liquidazione delle prestazioni è stata adeguata con i nuovi importi.

Sede INPS Milano Nord: martedì 13 febbraio sciopero di quattro ore

Martedì 13 febbraio 2018 è stato indetto uno sciopero di quattro ore, dalle 7.30 alle 11.30, dalle Rappresentanze Sindacali Unitarie (RSU) di sede e dall’Organizzazione Sindacale Sindacato Intercategoriale Cobas (OS SI Cobas) presso la sede INPS di Milano Nord in via Guglielmo Silva 38.

Si informa, pertanto, che potrebbero verificarsi ritardi o disservizi per l’utenza.

Congedo papà obbligatorio e facoltativo per il 2018

Dal 2018, il padre lavoratore dipendente ha diritto a quattro giorni di congedo obbligatorio, da fruire entro i cinque mesi dalla nascita del figlio o dall’ingresso in famiglia o in Italia del minore (in caso di adozione e affidamento nazionale o internazionale). I giorni, come precisa l’articolo 1, comma 354, legge 11 dicembre 2016, n. 232, possono essere goduti anche in via non continuativa.

Dal 2018 è prevista, inoltre, la possibilità per il padre lavoratore dipendente di fruire di un ulteriore giorno di congedo facoltativo, in sostituzione al periodo di astensione obbligatoria spettante alla madre.

Tali diritti non possono essere sottoposti a valutazioni discrezionali da parte del datore di lavoro.

Sono tenuti a presentare domanda per il congedo papà  solamente i lavoratori per i quali il pagamento delle indennità è erogato direttamente dall’INPS (circolare INPS 14 marzo 2013, n. 40), mentre tutti i lavoratori per i quali le indennità sono anticipate dal datore di lavoro, devono comunicare in forma scritta a quest’ultimo la fruizione dei congedi, senza necessità di presentare domanda all’Istituto.

In quest’ultimo caso spetterà ai datori di lavoro comunicare all'INPS attraverso il flusso UNIEMENS le giornate di congedo fruite, secondo le disposizioni del messaggio 18 aprile 2013, n. 6499.

Sede INPS Milano Nord: martedì 13 febbraio sciopero di quattro ore

Martedì 13 febbraio 2018 è stato indetto uno sciopero di quattro ore, dalle 7.30 alle 11.30, dalle Rappresentanze Sindacali Unitarie (RSU) di sede e dall’Organizzazione Sindacale Sindacato Intercategoriale Cobas (OS SI Cobas) presso la sede INPS di Milano Nord in via Guglielmo Silva 38.

Si informa, pertanto, che potrebbero verificarsi ritardi o disservizi per l’utenza.

Congedo papà obbligatorio e facoltativo per il 2018

Dal 2018, il padre lavoratore dipendente ha diritto a quattro giorni di congedo obbligatorio, da fruire entro i cinque mesi dalla nascita del figlio o dall’ingresso in famiglia o in Italia del minore (in caso di adozione e affidamento nazionale o internazionale). I giorni, come precisa l’articolo 1, comma 354, legge 11 dicembre 2016, n. 232, possono essere goduti anche in via non continuativa.

Dal 2018 è prevista, inoltre, la possibilità per il padre lavoratore dipendente di fruire di un ulteriore giorno di congedo facoltativo, in sostituzione al periodo di astensione obbligatoria spettante alla madre.

Tali diritti non possono essere sottoposti a valutazioni discrezionali da parte del datore di lavoro.

Sono tenuti a presentare domanda per il congedo papà  solamente i lavoratori per i quali il pagamento delle indennità è erogato direttamente dall’INPS (circolare INPS 14 marzo 2013, n. 40), mentre tutti i lavoratori per i quali le indennità sono anticipate dal datore di lavoro, devono comunicare in forma scritta a quest’ultimo la fruizione dei congedi, senza necessità di presentare domanda all’Istituto.

In quest’ultimo caso spetterà ai datori di lavoro comunicare all'INPS attraverso il flusso UNIEMENS le giornate di congedo fruite, secondo le disposizioni del messaggio 18 aprile 2013, n. 6499.

Indennità antitubercolari: importi 2018

In relazione agli importi da corrispondere a titolo di indennità antitubercolari, per la percentuale stabilita per il 2018, la misura fissa di tali importi è correlata per legge alla dinamica del trattamento minimo delle pensioni a carico del Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti (FPLD).

Nella circolare INPS 7 febbraio 2018, n. 26 sono indicate le variazioni degli importi per il 2018, secondo la percentuale prevista dagli articoli 1 e 2, decreto del Ministro dell’economia e delle finanze 20 novembre 2017.

La procedura automatizzata di liquidazione delle prestazioni è stata adeguata con i nuovi importi.

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo