Daily Archives: 3 gennaio 2018

Agenzia delle entrate-Riscossione: estensione definizione agevolata

La legge 4 dicembre 2017, n. 172 estende la definizione agevolata (cd. rottamazione delle cartelle), oltre ai carichi affidati alla riscossione dal 1° gennaio al 30 settembre 2017, anche a quelli dal 2000 al 2016 per i quali non è stata presentata precedente domanda di “rottamazione” (decreto-legge del 22 ottobre 2016, n.193).

Possono richiedere la rottamazione delle cartelle anche i contribuenti che in precedenza non erano stati ammessi perché non in regola con il pagamento delle rate scadute al 31 dicembre 2016 relative ai piani di rateazione in essere al 24 ottobre 2016.

Gli interessati devono presentare, entro il 15 maggio 2018, la dichiarazione di adesione alla definizione agevolata attraverso una delle seguenti modalità:

Per i carichi affidati alla riscossione dal 1° gennaio 2017 al 30 settembre 2017, i contribuenti potranno versare gli importi in unica soluzione (entro luglio 2018) o in massimo cinque rate (luglio, settembre, ottobre e novembre 2018, febbraio 2019). Per i carichi affidati alla riscossione dal 2000 al 2016, compresi i contribuenti riammessi, si potrà pagare in un massimo di tre rate di pari importo, con scadenza ottobre e novembre 2018 e febbraio 2019.

Eventi sismici 2016-2017: proroga sospensione riscossioni e pagamenti

Il messaggio 29 dicembre 2017, n. 5196 integra quanto già disposto dal messaggio 19 ottobre 2017, n. 4080, indicando che sono da ritenersi sospesi, dal 1° gennaio 2017 fino al 31 maggio 2018, i termini per la notifica delle cartelle di pagamento, la riscossione delle somme risultanti dagli atti, le attività esecutive da parte degli agenti della riscossione e i termini di prescrizione e decadenza relativi all’attività degli enti creditori, compresi quelli degli enti locali.

Le notifiche, le riscossioni e le attività esecutive riprenderanno dal 1° giungo 2018.

Primi dati sulle richieste di accesso al Reddito di Inclusione (REI)

Tra il 1° dicembre 2017 e il 2 gennaio 2018 sono state presentate 75.885 richieste di accesso al Reddito di Inclusione (REI).

Le regioni con il maggior numero di domande sono la Campania, con il 22%, seguita dalla Sicilia, 21,4%, e dalla Calabria,14%.  Più di 5.000 domande sono state trasmesse da Lombardia (7%) e Lazio (6,9%).

Otto sono quelle presentate dalla Provincia Autonoma di Bolzano, mentre non sono state trasmesse domande dalla Puglia e dalla Provincia Autonoma di Trento.

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo