Daily Archives: 12 ottobre 2017

Contrasto al caporalato in agricoltura: riallineamento retributivo

È stata pubblicata la circolare INPS 12 ottobre 2017, n. 138 relativa al riallineamento retributivo nel settore agricolo come disposto dall’articolo 10, legge 29 ottobre 2016, n. 199 (legge di contrasto al caporalato in agricoltura).

Il suddetto articolo prevede, inoltre, che non si dia luogo alla ripetizione di eventuali versamenti contributivi effettuati antecedentemente alla data di entrata in vigore della legge.

UNIEMENS: specifiche per aziende colpite da eventi sismici 2016-2017

Il messaggio 10 ottobre, 2017 n. 3898 fornisce ulteriori precisazioni per la compilazione del flusso UNIEMENS per le aziende colpite dagli eventi sismici che si sono verificati nei territori di Umbria, Lazio, Marche e Abruzzo il 24 agosto, 26 e 30 ottobre 2016 e 18 gennaio 2017.

L’articolo 48, comma 13, decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189 ha fissato al 30 ottobre 2017 il termine per la ripresa degli adempimenti e dei versamenti sospesi, che andranno versati in unica soluzione, o in alternativa con un massimo di 18 rate mensili di pari importo, a decorrere da ottobre 2017.

In seguito l’Istituto ha disposto in varie circolari e messaggi la sospensione e la regolamentazione, per i comuni colpiti dal sisma, indicando i termini relativi agli adempimenti contributivi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria, ribadendo che i contributi da prendere in oggetto sono quelli con scadenza legale di adempimento e di versamento nell’arco temporale decorrente dalla data dell’evento sismico al 30 settembre 2017, vale a dire sino al periodo di paga di agosto 2017.

Pertanto, l’utilizzo della causale “N964”, finalizzata all’esposizione dell’importo dei contributi sospesi nella denuncia aziendale, cessa con il predetto periodo di paga (agosto 2017). Contestualmente, cessa di avere validità il codice di autorizzazione “2J” contrassegnante le aziende destinatarie della sospensione contributiva in trattazione.

Permessi giornalieri per il padre lavoratore dipendente

Con la sentenza n. 4293 del 9 settembre 2008, il Consiglio di Stato, Sezione VI, ha riconosciuto il diritto del padre ai riposi giornalieri per allattamento anche in presenza di madre casalinga, considerata alla stregua di madre lavoratrice. In relazione alla sentenza, l'Inps ha emesso la circolare 112/2009, con la quale si prevedeva la possibilità di riconoscere al padre lavoratore dipendente il diritto a fruire dei riposi giornalieri quando la madre casalinga è oggettivamente impossibilitata a dedicarsi alla cura del neonato. Ora, il Ministero del Lavoro, con lettera circolare C/2009 del 16 novembre 2009, ha interpretato la sentenza del Consiglio di Stato in modo ancora più favorevole, riconoscendo al padre il diritto a fruire di detti permessi, sempre nel caso di madre casalinga, indipendentemente dall'oggettiva impossibilità della madre stessa di accudire il bambino. Il padre lavoratore dipendente, pertanto, a tali condizioni, può fruire dei riposi giornalieri di due ore o un’ora giornaliere, secondo l’orario di lavoro, entro il primo anno di vita del bambino o entro il primo anno dall’ingresso in famiglia del minore adottato o affidato.

Estratto conto online Equitalia

Attraverso il nuovo servizio di Equitalia “Estratto conto online”, sarà possibile consultare la propria situazione debitoria con il fisco senza doversi più recare allo sportello. Gli utenti in possesso del PIN per l’accesso ai servizi online dell’Inps, pertanto, possono controllare la loro situazione debitoria dal 2000 ad oggi, attraverso i siti di Equitalia (box rosso) e Inps (Al servizio del cittadino). Chi non possiede il PIN può ottenerlo attraverso la sezione “Servizi online – Richiesta PIN online” del sito www.inps.it.
Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo