Daily Archives: 19 giugno 2017

Contratti di apprendistato: incentivi contributivi e norme operative

 

Gli incentivi per l’assunzione con contratto di apprendistato per la qualifica, il diploma e il certificato di specializzazione tecnica superiore sono stati introdotti in via sperimentale a decorrere dal 24 settembre 2015, con l’articolo 32, decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 150, e successivamente sono stati prorogati fino al 31 dicembre 2017 per effetto della legge 11 dicembre 2016, n. 232.

 

Con la pubblicazione del messaggio 16 giugno 2017, n 2499, l’INPS fornisce chiarimenti per favorire l’applicazione omogenea dei regimi contributivi speciali nei casi di assunzione in apprendistato professionalizzante, dispone l’applicazione di incentivi per il contratto di apprendistato di primo livello e la sua trasformazione, fissa le relative aliquote contributive per tutta la durata del periodo di formazione e per i 12 mesi successivi alla trasformazione del contratto.

Inoltre, fornisce i nuovi codici e le istruzioni operative per la compilazione dei flussi UNIEMENS.

Modello ET02/P: chiarimenti sulla compilazione

Con il messaggio INPS del 15 giugno 2017, n. 2463, l’Istituto riporta chiarimenti rivolti alle aziende del settore autoferrotranviario, utili per la liquidazione delle pensioni, in merito alla compilazione del modello ET02/P.

Come richiedere l’APE Sociale e il beneficio lavoratori precoci

L’APE Sociale, disciplinata dalla circolare 16 giugno 2017, n. 100, è una misura sperimentale in vigore fino al 31 dicembre 2018, destinata a soggetti che abbiano compiuto almeno 63 anni, non siano già titolari di pensione diretta e con almeno 30 anni di anzianità contributiva in presenza di determinati requisiti (36 anni per chi ha svolto per almeno sei anni in via continuativa attività difficoltose o rischiose).
 
L'indennità è corrisposta per 12 mensilità l’anno e la rata non può, in ogni caso, superare l'importo massimo mensile di 1.500 euro lordi.
 
La domanda deve essere presentata online all’INPS entro il 15 luglio 2017 (requisiti maturati nel 2017) o entro il 1° marzo 2018 (requisiti maturati nel 2018). In alternativa è possibile rivolgersi a intermediari e patronati.
 
Il beneficio per i lavoratori precoci, disciplinato dalla circolare 16 giugno 2017, n. 99, spetta ai lavoratori con almeno un anno di contribuzione per periodi di lavoro effettivo prima dei 19  anni, se soddisfatti determinati requisiti.
 
Tali lavoratori possono accedere alla pensione anticipata con un requisito contributivo ridotto a 41 anni.
 
La domanda deve essere presentata online all’INPS entro il 15 luglio 2017 o, per i soggetti che maturano le predette condizioni nel corso degli anni successivi, entro il 1° marzo di ciascun anno.
In alternativa è possibile rivolgersi a intermediari e patronati.
 
Le domande di APE Sociale e beneficio precoci devono essere presentate accedendo con PIN dispositivo  al servizio online “Domanda di Prestazioni pensionistiche: Pensione, Ricostituzione, Ratei maturati e non riscossi, Certificazione del diritto a pensione”.
 
Per richiedere l’APE Sociale è necessario presentare una nuova domanda, scegliere il riquadro “Certificazioni” e poi il prodotto “Verifica del diritto di accesso” e il tipo “APE Sociale”.
 
Per richiedere il beneficio precoci è necessario presentare una nuova domanda, scegliere il riquadro “Certificazioni”, il prodotto “Diritto a pensione” e il tipo “Lavoratori precoci”.
 

 

 



 

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo