Daily Archives: 7 giugno 2017

9 e 24 giugno Manutenzione straordinaria dei servizi online

Si informa che i servizi online non saranno disponibili dalle 20 alle 22 di venerdì 9 giugno e dalle 21 alle 24 di sabato 24 giugno.

L’interruzione si rende necessaria per eseguire le operazioni di manutenzione straordinaria.

Ci scusiamo per il disagio.

Chiarimenti sulla concessione della CIG in deroga 2017

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con la circolare 4 novembre 2016, n. 34 ha previsto l’ampliamento fino al 50% delle risorse attribuite alle regioni e province autonome per la concessione di ammortizzatori sociali per il 2017.

La circolare INPS 13 dicembre 2016, n. 217, sulla base della predetta circolare, ha precisato che la concessione della cassa integrazione guadagni in deroga potrà interessare anche periodi di intervento di cassa integrazione guadagni ordinaria o di cassa integrazione guadagni straordinaria che hanno inizio e termine nel 2017, purché consecutivi alla fruizione di precedenti interventi con scadenza successiva al 31 dicembre 2016.

Con nota del 25 maggio 2017, n. 8521, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha specificato che le prestazioni di integrazione al reddito, in costanza di rapporto di lavoro garantiti dai contratti di solidarietà di cui all’art. 5, legge 19 giugno 1993, n. 236, sono da considerarsi tra gli ammortizzatori sociali ordinari. Pertanto le regioni e le province autonome possono decretare la cassa integrazione in deroga per il 2017 in continuità con le prestazioni erogate dai contratti di solidarietà.

Per consentire la verifica del requisito della continuità, il datore di lavoro dovrà fornire all’INPS la dichiarazione di responsabilità dell’avvenuta fruizione delle prestazioni garantite dai contratti di solidarietà, di cui all’art. 5, l. 236/1993, con l’indicazione della data di fine intervento (messaggio INPS 5 giugno 2017, n. 2303).

Mutui ipotecari edilizi: nuovi tassi di interesse

Il Presidente dell’INPS con determinazione 25 maggio 2017, n. 89 ha disposto, per i mutui ipotecari edilizi ai dipendenti e pensionati pubblici iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, l’adeguamento del tasso di interesse al metodo del loan to value (LTV), considerando quindi il rapporto tra il mutuo concesso e il valore dell'immobile come risultante dalla perizia estimativa.

I nuovi tassi fissi di interesse individuati con tale metodo e riportati nell’avviso allegato interessano le domande:

  • di mutuo di nuova concessione o di portabilità di un mutuo ipotecario a far data dal 1° settembre;
  • di mutuo in ammortamento, su domanda dei mutuatari, a far data dal 1° luglio che non presentino situazioni di morosità a tale data;
  • di mutuo ipotecario o di portabilità di un mutuo ipotecario presentate nei quadrimestri antecedenti la data del 1° luglio 2017 e il cui iter non si sia ancora perfezionato con il rogito anteriormente a tale data.

La mancata presentazione della domanda da parte del mutuatario o del richiedente il mutuo è da intendersi quale manifestazione di volontà di non adesione al nuovo tasso fisso e continuerà, quindi, a trovare applicazione il tasso di interesse stabilito con le determinazioni presidenziali 24 giugno 2015, n. 64 e 8 ottobre 2015, n. 110.

Le modalità e i termini di presentazione delle domande di mutuo di nuova concessione o di portabilità di un mutuo ipotecario e di mutuo in ammortamento saranno disponibili a breve online.

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo