Daily Archives: 4 aprile 2017

Osservatorio precariato: i dati di gennaio 2017

È stato pubblicato l'osservatorio sul precariato del mese di gennaio 2017.

I dati indicano che nel settore privato si registra un saldo (tra assunzioni e cessazioni) pari a +142mila, superiore rispetto a quello del corrispondente mese del 2016 (+117mila) e inferiore a quello rilevato nel 2015 (+162mila).

Il saldo consente di misurare la variazione tendenziale delle posizioni di lavoro su base annua.

Il saldo annualizzato (vale a dire la differenza tra assunzioni e cessazioni negli ultimi 12 mesi) a gennaio 2017 risulta positivo e pari a +351mila. Tale risultato cumula la crescita tendenziale dei contratti a tempo indeterminato (+49mila), dei contratti di apprendistato (+29mila) e dei contratti a tempo determinato (+268mila). Queste tendenze sono in netta continuità con le dinamiche osservate nei mesi precedenti.

Le assunzioni, riferite ai soli datori di lavoro privati, nel mese di gennaio 2017 sono risultate complessivamente 511mila.

Si è quindi registrato un incremento del 7,3% rispetto a gennaio 2016 e soprattutto un aumento delle assunzioni di apprendisti (+20%) e quelle a tempo determinato (+13,5%), mentre sono diminuite quelle a tempo indeterminato (-9%).

Nuovo portale: primi dati e feedback degli utenti

Dal 3 aprile è online il nuovo portale INPS, visitato in un solo giorno da oltre un milione di utenti che hanno consultato più di 10 milioni di pagine.
L’Istituto ha ricevuto i primi feedback sul nuovo portale: più di 6mila segnalazioni, inviate dagli utenti attraverso lo strumento del portale “Aiutaci a migliorare questa pagina” e i social.
Nelle prime ore di pubblicazione sono stati riscontrati picchi di traffico che hanno comportato dei rallentamenti nella navigazione, risolti nelle ore immediatamente successive.

Per supportare gli utenti che hanno segnalato difficoltà a trovare i servizi, è disponibile una guida rapida (pdf 316KB) che elenca i possibili percorsi di navigazione. Le informazioni di carattere generale sull’utilizzo del portale sono, invece, riportate nella sezione FAQ.

Bando di Concorso Long Term Care – Ricoveri in Strutture Residenziali 2017

Pubblicato il Bando di Concorso Long Term Care - Ricoveri in Strutture Residenziali 2017. Nell’ambito delle prestazioni sociali previste in favore degli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e degli iscritti alla Gestione speciale di previdenza Gruppo Poste Italiane S.p.A., l’INPS intende avviare una procedura finalizzata al riconoscimento di contributi a copertura totale o parziale del costo sostenuto da soggetti affetti da patologie che necessitano di cure di lungo periodo per il ricovero presso Residenze Sanitarie Assistenziali.

E’ possibile consultarlo alla pagina: Home > Concorsi e Gare > Welfare, assistenza e mutualità > Concorsi welfare, assistenza e mutualità > Bandi Nuovi

Si può accedere alla domanda telematica attraverso il percorso: Home > Servizi Online > Per tipologia di utente > Servizi per il Cittadino> Servizi ex Inpdap (oppure Servizi ex Ipost), dopo essersi accreditati tramite codice fiscale e Pin scegliere sul menù di sinistra Per Tipologia di servizio> Domande>Residenze Sanitarie Assistenziali – Domanda.

Il termine ultimo per presentare domanda è il 04/05/2017 ore 12:00

ATTENZIONE: “Il richiedente la prestazione, prima della presentazione della domanda di partecipazione al concorso, deve essere in possesso dell’ISEE SOCIOSANITARIO RESIDENZE in corso di validità, riferita al nucleo familiare in cui compare il beneficiario, ovvero deve aver presentato la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per la determinazione dell’ISEE SOCIOSANITARIO RESIDENZE valido al momento della presentazione della domanda, in cui compare il beneficiario, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge..”

Vai al Bando

“Estate INPSieme 2017”: nuovi termini di presentazione delle domande

In riferimento all’art. 3, comma 1, "Requisiti di ammissione al concorso", del bando di concorso "Estate INPSieme 2017" per l’assegnazione di contributi per soggiorni studio in Europa, si chiarisce che il comma prevede l’ammissione al concorso per gli studenti, di cui all’art. 1, comma 3 del bando che, all’atto della presentazione della domanda, non abbiano compiuto 20 anni.

Al fine di consentire la partecipazione a coloro i quali, pur rientrando nella casistica menzionata, siano caduti in errore e non abbiano presentato domanda, si riaprono i termini per la presentazione delle domande, di cui all’art. 6, comma 12, dalle ore 12 del 29 marzo 2017 alle ore 12 del 4 aprile 2017.

Possono presentare domanda e partecipare in deroga all’art. 3, comma 1, solo gli studenti di cui all’art. 1, comma 3, del bando di concorso che all’atto della presentazione domanda, siano iscritti ad una scuola secondaria di secondo grado e alla data del 16 marzo 2017 non abbiano compiuto 20 anni.

Visitinps Scholars: pubblicati i bandi di selezione

Dopo la prima edizione del programma di ricerca “Visitinps Scholars”, per la quale sono stati selezionati 31 studiosi su un totale di 78 domande, l’Istituto apre oggi la seconda selezione pubblicando i bandi con i relativi allegati e le banche dati disponibili presso l'INPS.

Con questo programma l'INPS consente l’utilizzo dei suoi database a ricercatori nazionali e internazionali interessati a lavorare sulle tematiche previdenziali, definite dall’Istituto come “aree strategiche”, che trascorreranno un periodo di studio a Roma presso la sede dell'INPS.

La selezione mira a definire le graduatorie finalizzate all'assegnazione delle borse di studio e dei programmi di ricerca, il cui numero sarà determinato in base ai finanziamenti ricevuti dalle sponsorizzazioni e dalle erogazioni liberali che l’Istituto riceverà per il sostegno del progetto.

È disponibile una breve sintesi (pdf 265KB) dei primi risultati di alcune ricerche.

INPS partecipa alla SPIDweek dell’AGID

A un anno dal lancio del Sistema Pubblico per l’Identità Digitale, l'AgID lancia #SPIDweek, la prima campagna di comunicazione social che ha l'obiettivo di informare i cittadini e coinvolgere le amministrazioni che offrono servizi online accessibili con credenziali SPID, nella promozione del Sistema Pubblico di Identità Digitale.

Con i suoi 118 servizi online per il cittadino, accessibili con codice SPID, l’INPS è il primo service provider che ha aderito al nuovo Sistema Pubblico di Identità Digitale, fin dal primo lancio dello SPID avvenuto il 15 marzo 2016.

In linea con gli obiettivi della #SPIDweek, dal 27 marzo al 2 aprile l’Istituto partecipa alla campagna social promossa dall'AgID per far conoscere ai cittadini alcuni dei 118 servizi online accessibili con SPID, più utilizzati in questo periodo dell’anno, insieme alle immagini e ai contenuti multimediali della campagna, messi a disposizione dall’AGID per informare sulle modalità di richiesta e i vantaggi del sistema di login unico.

Per ulteriori informazioni:

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo