Monthly Archives: ottobre 2016

Sisma 30 ottobre 2016

Nelle regioni interessate dal sisma del 30 ottobre 2016, sono momentaneamente chiuse le agenzie di Foligno, Spoleto e Tolentino, le altre Strutture territoriali dell’Inps sono attive e garantiscono i servizi.

 

Inoltre, al fine di assicurare le informazioni necessarie agli utenti, nonché la continuità dei pagamenti delle pensioni e delle prestazioni a sostegno del reddito, sono previsti per i beneficiari residenti nelle zone interessate servizi alternativi di emergenza.

 

Non appena sarà possibile l’accesso ai territori colpiti, saranno allestiti Uffici mobili, per agevolare gli assicurati e i pensionati che avessero necessità di ricevere informazioni e presentare domande di prestazioni.

 

Di tale attivazione sarà data ampia informazione.

 

Pagamento delle prestazioni

 

L’Inps, in collaborazione con Poste Italiane, ha attivato il “pagamento in circolarità” di prestazioni pensionistiche e non pensionistiche temporanee ed occasionali – limitatamente a quelle riscosse in contanti agli sportelli – modalità che consente la riscossione della pensione e delle altre prestazioni presso qualsiasi ufficio postale del territorio nazionale.

 

Tale modalità è consentita per tutti i pagamenti localizzati presso uffici postali ubicati nelle provincie interessate dal terremoto.

 

I beneficiari sono esonerati dall’obbligo della presentazione del certificato di pensione e della lettera di avviso.

 

Al momento del pagamento, il pensionato – o la persona delegata alla riscossione – dovrà esibire un documento d’identità valido o un documento sostitutivo rilasciato dagli uffici anagrafici attivati nei comuni colpiti.

 

Tale modalità sarà operante fino al ripristino della funzionalità degli uffici postali dichiarati inagibili.

Statistiche della previdenza e dell’assistenza: pubblicati i dati dell’Osservatorio sul Casellario centrale dei pensionati

Nella sezione degli Osservatori Statistici, sono stati pubblicati i nuovi dati aggiornati all’anno 2015 relativi al Casellario centrale dei pensionati.

 

Vai all’Osservatorio

 

Vai a Statistiche in breve - Trattamenti pensionistici e Beneficiari

 

 

Welfare state. Crisi e prospettive di sviluppo

Il Presidente Tito Boeri è oggi intervenuto a Torino al Workshop: “Welfare State. Crisi e prospettive di sviluppo” sullo scenario pensionistico in Italia e in particolare sul tema delle salvaguardie.

In seguito al convegno dopo l’uscita di alcune agenzie di stampa, il Presidente ha precisato : “Mai detto e mai pensato che gli impegni del governo sono poco credibili. Anzi, le osservazioni che in passato ho rivolto all' esecutivo le ho fatte proprio perché so che il governo si impegna seriamente sui suoi piani. Oggi mi sono espresso unicamente sul tema delle salvaguardie precisando che ci avevano detto che la settima sarebbe stata l' ultima invece ora c'é l' ottava e ho già il tam tam della nona. Il resto del virgolettato non corrisponde in nessun modo a quanto ho detto nel corso o a margine del convegno a Torino, come possono confermare i numerosi presenti.”



Programma



Intervento del Presidente



Valore PA: on line l’elenco definitivo dei corsi rivolti ai dipendenti pubblici

Disponibile il prospetto nazionale definitivo dei corsi selezionati nell’ambito di Valore PA, l’Avviso pubblico di ricerca e selezione dei corsi di formazione per i dipendenti della pubblica amministrazione.

 

L’elenco può essere consultato alla pagina Concorsi e Gare > Welfare, assistenza e mutualità > Avvisi Welfare > Avviso di Selezione e ricerca Corsi di Formazione 2016.

 

Vai al Prospetto nazionale definitivo corsi selezionati Valore PA

 

Provincia Autonoma di Trento: Nuovo Reddito di Attivazione

Da oggi i residenti nella Provincia Autonoma di Trento (PAT) in stato di disoccupazione e che hanno terminato per intero la percezione della NASpI possono presentare la domanda per il Nuovo Reddito di Attivazione (Nuovo RA) tramite il servizio online denominato ASDI, disponibile al seguente percorso: Servizi online>Accedi ai servizi>Servizi per il cittadino>Domande per Prestazioni a sostegno del reddito (autenticazione PIN/SPID)>NuovoRA ASDI.

 

L’INPS, a seguito della stipula della Convenzione approvata con Determinazione Presidenziale numero 87 del 24 giugno 2016, in attuazione dell’art. 4, del decreto legislativo n. 28 del 2013, ha infatti il compito di erogare la suddetta prestazione per conto della PAT.
La prestazione è destinata ai soli residenti in tale Provincia e integra l’ASDI o, qualora il cittadino non stia già fruendo dell’ASDI, riconosce la prestazione autonoma NuovoRA, a decorrere dal 1 maggio 2015.

 

La domanda telematica di Nuovo RA, rivolta esclusivamente ai residenti della Provincia Autonoma di Trento include anche la domanda di ASDI e può essere presentata, entro il termine perentorio di trenta giorni, decorrenti dal termine della NASPI.

 

Il NuovoRA spetta per un periodo massimo di 6 mensilità a partire dal giorno successivo al termine del periodo di fruizione della NASpI. L'importo giornaliero del NuovoRA è pari al 75% dell'ultima indennità giornaliera di NASpI percepita, non comprensiva degli eventuali ANF.
Qualora il beneficiario di NuovoRA abbia anche i requisiti per l’ASDI, il NuovoRA è calcolato ad integrazione dell’ASDI, fino alla concorrenza del 75% dell’ultima indennità giornaliera di NASpI percepita.

 

Nella Circolare n. 192 del 20 ottobre 2016 sono elencati i requisiti per beneficiare della prestazione e le modalità di presentazione della domanda.

 

Accedi al servizio

 

Pubblicato l’Osservatorio di monitoraggio dei flussi di pensionamento

E’ pubblicato l’aggiornamento del monitoraggio dei trattamenti pensionistici liquidati nel Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti (comprensivo delle contabilità separate e degli ex Enti creditizi), nelle gestioni autonome dei Coltivatori Diretti Mezzadri e Coloni, Artigiani, Commercianti, Parasubordinati. Sono inoltre riportate le informazioni relative agli Assegni Sociali.

 

Dalla rilevazione effettuata al 2 ottobre 2016, risultano liquidati nel Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti 316.743 trattamenti con decorrenza 2015 e 180.221 con decorrenza nei primi tre trimestri 2016. Per quanto concerne le gestioni dei lavoratori autonomi nel complesso sono state liquidate rispettivamente 201.255 pensioni con decorrenza 2015 e 107.363 sempre con decorrenza nei primi nove mesi del 2016. Si registrano inoltre 48.215 assegni sociali liquidati con decorrenza nel 2015 e 23.715 con decorrenza nel 2016.

 

Vai all’Osservatorio

 

 

Ente Strumentale alla Croce Rossa Italiana: TFS/TFR chiarimenti su diffide

In merito alle diffide riguardanti la richiesta di quantificazione del TFS/TFR maturato dal personale interessato dal processo di riorganizzazione dell’Associazione della Croce Rossa Italiana ora denominato “Ente Strumentale alla Croce Rossa Italiana” e transitato presso Amministrazioni ed Enti iscritti all’INPS ai fini TFS/TFR, l’Istituto chiarisce che l’indennità di fine servizio, comunque denominata, maturata durante il servizio presso l’Associazione della Croce Rossa Italiana e l’Ente strumentale alla Croce Rossa, deve essere quantificata dagli stessi enti.

 

Solo dopo il collocamento a riposo del personale interessato, questo Istituto potrà determinare, per la parte di competenza successiva alla riorganizzazione la prestazione di fine lavoro spettante.

 

Con Messaggio n. 4241 si rende noto, inoltre, che per il personale coinvolto nella riorganizzazione, l’Ente Strumentale alla Croce Rossa non è tenuto al rispetto del termine di 180 giorni per il versamento del maturato ai fini TFS/TFR in considerazione della natura di “norma speciale” e che, è attualmente allo studio di questo Istituto la definizione delle modalità operative da utilizzare per l’attuazione di tale norma.

 

 

Introduzione da parte della Provincia Autonoma di Trento (PAT) della prestazione a sostegno del reddito Nuovo Reddito di Attivazione (Nuovo RA): istruzioni contabili

Con la Circolare n. 192 del 20 ottobre 2016, si forniscono indicazioni operative e contabili circa l’introduzione, da parte della Provincia Autonoma di Trento (PAT) di una prestazione a sostegno del reddito, il Nuovo RA, che integra l’ASDI o, nei casi di non fruizione dello stesso, riconosce una prestazione autonoma, a decorrere dal 1 maggio 2015.

 

La prestazione è destinata ai soli residenti in tale Provincia.

 

L’Istituto, a seguito della stipula della Convenzione approvata con Determinazione Presidenziale n. 87 del 24 giugno 2016, ha il compito di erogare la suddetta prestazione per conto della PAT.

 

Per tutte le informazioni circa i requisiti di accesso, la durata, la decorrenza e l’importo della prestazione, la modalità di presentazione della domanda, la provvista economica e i rapporti, sia amministrativi che tecnici, tra l’Istituto e la PAT, vai alla Circolare n. 192 del 20 ottobre 2016.

 

 

Riorganizzazione INPS: disponibili le nuove determinazioni presidenziali

Il Presidente Boeri ha firmato atti di modifica al Regolamento di organizzazione dell’Istituto.

 

Di seguito sono disponibili i link per conoscere le modifiche apportate al regolamento di organizzazione e ai i criteri per il conferimento degli incarichi dirigenziali.

 

Determinazione presidenziale n° 132 del 12 ottobre 2016 - Modifiche al Regolamento di Organizzazione dell'Istituto di cui alla determinazione n. 89/2016, come modificata dalla determinazione n. 100/2016

 

Determinazione presidenziale n° 133 del 12 ottobre 2016 - Modifica dei "Criteri e modalità per il conferimento degli incarichi dirigenziali" adottati con determinazione presidenziale n. 111 del 28/7/2016

 

 

Aggiornate le FAQ ISEE

Sul portale ISEE 2015 sono state pubblicate le risposte aggiornate alle domande più frequenti sull’Isee.

 

L’ultima versione è quella valida dal 29 maggio 2016 ed è consultabile nella sezione FAQ, accedendo al portale Isee 2015 dal seguente link:

 

ISEE 2015

 

 

Incontro con Repubblica di Moldavia

Il 14 ottobre 2016, l’Inps ha preso parte a un incontro con una delegazione della Repubblica di Moldavia, tenutosi presso l’Ufficio del Consigliere diplomatico del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. La delegazione moldava era composta dall’Ambasciatrice della Repubblica di Moldavia in Italia e da rappresentanti del Ministero del Lavoro, della Protezione Sociale e della Famiglia moldava. Durante l’incontro sono state affrontate varie tematiche in materia pensionistica, con particolare riferimento ai lavoratori migranti. Inoltre, la delegazione moldava ha manifestato l’auspicio che si giunga presto alla stipula di una Convenzione bilaterale in materia di sicurezza sociale tra i due Stati, che preveda la totalizzazione dei periodi assicurativi e la portabilità dei diritti pensionistici. La riunione si è svolta in un clima di grande cordialità e reciproca soddisfazione, tant’è che le parti hanno concordato di tornare ad incontrarsi a breve.

 

 

Pubblicato il Bando di concorso Programma Itaca per l’assegnazione di borse di studio per soggiorni scolastici all’estero – anno scolastico 2017/2018

Pubblicato il Bando di concorso Programma Itaca Anno scolastico 2017/2018 in favore dei figli o orfani ed equiparati dei dipendenti della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, dei pensionati utenti della Gestione dipendenti pubblici. L’Istituto eroga borse di studio, a totale o parziale copertura del costo di un soggiorno scolastico all’estero, finalizzate ad offrire a studenti della scuola secondaria di secondo grado un percorso di mobilità internazionale, di crescita umana, sociale e culturale, attraverso la frequenza di un intero anno scolastico, o parte di esso, presso scuole straniere, localizzate all’estero.

 

E’ possibile consultarlo alla seguente pagina: Home > Concorsi e Gare > Welfare, assistenza e mutualità > Formazione Welfare > Borse Di Studio > Bandi Attivi

 

Le domande potranno essere trasmesse a decorrere dalle ore 12,00 del giorno 3 novembre 2016 e non oltre le ore 12,00 del giorno 22 novembre 2016.

 

“ATTENZIONE: “Il richiedente la prestazione, alla data di presentazione della domanda di partecipazione al concorso, deve aver presentato la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per la determinazione dell’ISEE ordinario o ISEE minorenni con genitori non coniugati tra loro e non conviventi, qualora ne ricorrano le condizioni ai sensi delle vigenti disposizioni. Tutte le attestazione ISEE elaborate nell’anno 2015 sono scadute il 15/1/2016. Si dovrà, quindi, richiedere la certificazione ISEE 2016”

 

Vai al bando

 

Osservatorio sul precariato: pubblicati i dati di agosto 2016

Pubblicati i dati sui nuovi rapporti di lavoro del settore privato relativi al mese di agosto.

 

Nei primi otto mesi del 2016, nel settore privato, si registra un saldo, tra assunzioni e cessazioni, pari a +703.000, inferiore a quello del corrispondente periodo del 2015 (+813.000) e superiore a quello registrato nei primi otto mesi del 2014 (+540.000).

 

Su base annua, il saldo consente di misurare la variazione tendenziale delle posizioni di lavoro. Il saldo annualizzato (vale a dire la differenza tra assunzioni e cessazioni negli ultimi dodici mesi) ad agosto 2016 risulta positivo e pari a +514.000, compresi i rapporti stagionali. Il risultato positivo è interamente imputabile al trend di crescita netta registrato dai contratti a tempo indeterminato, il cui saldo annualizzato ad agosto 2016 è pari a +518.000.

 

Complessivamente le assunzioni, sempre riferite ai soli datori di lavoro privati, nel periodo gennaio-agosto 2016 sono risultate 3.782.000, con una riduzione di 351.000 unità rispetto al corrispondente periodo del 2015 (-8,5%). Nel complesso delle assunzioni sono comprese anche le assunzioni stagionali (447.000).

 

In relazione all’analogo periodo del 2015, le cessazioni nel complesso, comprensive anche dei rapporti di lavoro stagionale, risultano diminuite del 7,3%. La riduzione è più consistente per i contratti a tempo indeterminato (-8,3%) che per quelli a tempo determinato (-5,2%).

 

Vai all’Osservatorio sul precariato

 

 

Online gli Avvisi di ricerca per tre esperti di assistenza sociale nell’ambito del progetto EU-China Social Protection Reform Project (SPRP)

Sono stati pubblicati sul sito web di Expertice France gli Avvisi pubblici di ricerca per tre esperti a breve termine dell’EU, da coinvolgere nel progetto di riforma di protezione sociale EU-China.

 

La scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il 26 ottobre.

 

Vai agli Avvisi

 

Expert Processes and activities of policy transmission and implementation

 

Expert Governance framework for Social Assistance administration and management process

 

Expert Monitoring and evaluation of Social Assistance schemes


Comunicazione all’utenza: il 21 ottobre Unicobas e Usb hanno indetto uno sciopero generale per l’intera giornata

Venerdì 21 ottobre, per l’intera giornata, la Confederazione CIB Unicobas, l’Unione sindacale di base (USB) e l’Unione sindacale italiana (USI) hanno  proclamato uno sciopero generale nazionale di tutte le categorie pubbliche e private.

Si informano i cittadini di eventuali, possibili rallentamenti nell’erogazione dei servizi INPS.

 

 

 

Osservatorio sulla cassa integrazione: i dati di settembre 2016

I dati si riferiscono alle ore autorizzate per trattamenti di integrazione salariale, alle domande e ai beneficiari di disoccupazione e mobilità.

 

Nel mese di settembre 2016 il numero di ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate è stato pari a 40,7 milioni, in diminuzione del 33,6% rispetto allo stesso mese del 2015 (61,3 milioni).

 

Nel mese di agosto 2016 sono state presentate richieste di ASpI, miniASpI, NASpI, disoccupazione e mobilità per un totale di 101.166 domande: il +1,9% rispetto al mese di agosto 2015 (99.309 domande).

 

In appendice è pubblicato l’aggiornamento del tasso di utilizzo del numero delle ore CIG autorizzate ("tiraggio") degli anni 2014, 2015 e 2016 (periodo gennaio-luglio) con i confronti per tipologia d'intervento.

 

Vai all’Osservatorio

 

Vai al Report mensile settembre 2016

 

Cessione del quinto della pensione: compensazione a favore degli Intermediari Finanziari con quote indebite post mortem

La determinazione del Presidente n.43 del 30 marzo 2016, ha introdotto dal 1° maggio 2016 , il nuovo schema di convenzione, unitamente alle disposizioni regolamentari finalizzate a disciplinare l’estinzione dietro cessione del quinto della pensione, di prodotti di finanziamento concessi a pensionati INPS.

 

Con il Messaggio 4098 del 12 ottobre 2016 si comunica che, a seguito della messa a regime delle funzioni dedicate, a decorrere dal mese di novembre 2016 i flussi di versamento a favore degli Intermediari Finanziari saranno compensati con le quote indebite post mortem relative alle pensioni che saranno eliminate dal 1° ottobre 2016.

 

L’operazione interesserà inizialmente le posizioni in capo alla Gestione Privata e alla Gestione Spettacolo e Sport. Dal mese di gennaio 2017 l’operatività sarà ampliata anche alle posizioni della Gestione pubblica, per cui i flussi di versamento a favore degli Intermediari Finanziari verranno compensati con le quote indebite post mortem relative alle pensioni eliminate dal 1° novembre 2016.

 

Prestazione di esodo a favore dei lavoratori prossimi a pensione: ulteriori indicazioni per i datori di lavoro esodanti

Con messaggio n. 4095 del 12 ottobre 2016, l’Istituto puntualizza le disposizioni amministrative e gli adempimenti in carico al datore di lavoro esodante, in merito al piano dei lavoratori interessati dal “programma di esodo” da presentare.

 

In particolare, si forniscono ulteriori chiarimenti relativamente allo schema di fideiussione bancaria da far pervenire e alla determinazione della contribuzione correlata da versare per l’accesso alla citata prestazione dei lavoratori prossimi a pensione.

 

Vai al messaggio n. 4095 del 12 ottobre 2016

 

 

Gestione Artigiani e Commercianti: imposizione contributiva, terza emissione anno d’imposta 2016

La Circolare n° 15 del 29.01.2016 ha dato comunicazione in merito alla contribuzione dovuta per l’anno 2016 dagli Artigiani e dagli Esercenti attività commerciali per tutti i soggetti iscritti alla gestione nel corso dell’anno 2016 che non avevano già regolarizzato la loro situazione contributiva. Dopo questa attività sono stati predisposti i modelli “F24” necessari per potere effettuare il versamento della contribuzione.

 

Con il Messaggio 4097 del 12 ottobre 2016 si ricorda che l’Istituto, a partire dall’anno 2013, non ha più provveduto all'invio delle comunicazioni contenenti i dati e gli importi utili per il pagamento della contribuzione dovuta e che le comunicazioni di cui trattasi sono disponibili, all’interno dei Servizi del Cassetto Previdenziale per Artigiani e Commercianti. L’accesso ai Servizi avviene, come di consueto, tramite PIN del soggetto titolare di posizione contributiva, ovvero di un suo intermediario in possesso di delega in corso di validità.

 

 

Aggiornamento Osservatorio sul Lavoro accessorio

Nella sezione Osservatori statistici è pubblicato l’aggiornamento al primo semestre 2016 dell’Osservatorio statistico sul Lavoro accessorio, retribuito con i buoni lavoro (voucher).

 

Complessivamente, da agosto 2008 (inizio della sperimentazione sull’utilizzo dei voucher per vendemmie di breve durata) al 30 giugno 2016 risultano venduti 347,2 milioni di voucher di importo nominale pari a 10 euro.

 

Per maggiori informazioni, l’Osservatorio è disponibile nella sezione dedicata seguendo il percorso: Dati e analisi>Osservatori statistici>Lavoro accessorio dove è possibile consultare il documento di sintesi

 

Vai all’Osservatorio

 

Vai al Comunicato stampa

 

 

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo