Monthly Archives: Dicembre 2012

(AGI) Germania: anche dopo uscita altri 40 anni di nucleare

(AGI) - Berlino - Anche dopo l'uscita dal nucleare la Germania continuera' ancora per decenni ad usufruire di questo tipo di energia. Lo afferma in un'intervista alla 'Rheinische Zeitung' il Commissario europeo all'Energia, Guenther Oettinger, secondo il quale "anche tra 40 anni avremo energia nucleare nella rete tedesca". La spiegazione e' dovuta all'esistenza di 140 centrali atomiche in Europa ed al fatto che "la maggior parte dei governi non ha la minima intenzione di staccarle". Oettinger ipotizza che in futuro nuovi impianti nucleari possano essere costruiti in Germania, poiche' "le ricerche sulla fusione nucleare fanno grandi progressi. Forse questa tecnica verra' accettata un giorno in Germania". .

PETROLIO: PREZZO IN CALO IN ASIA, ATTESA FISCAL CLIFF

(AGI/REUTERS) - Singapore, 31 dic. - Prezzo del petrolio in calo sui mercati asiatici in attesa di un accordo dell'ultima ora per avitare il fiscal cliff. Il light crude con consegna a febbraio e' scambiato a 90,79 dollari al barile, giu' di 1 cent. Il Brent del mare del Nord e' in calo di 30 cents a 110.32 dollari. (AGI) Ila

(AGI) Petrolio: prezzo in calo in Asia, attesa fiscal cliff

(AGI) - Singapore, 31 dic. - Prezzo del petrolio in calo sui mercati asiatici in attesa di un accordo dell'ultima ora per evitare il fiscal cliff. Il light crude con consegna a febbraio e' scambiato a 90,79 dollari al barile, giu' di 1 cent. Il Brent del mare del Nord e' in calo di 30 cents a 110.32 dollari .

(AGI) Iberdrola: cede asset in Francia a Ge, Edf e Meag

(AGI) - Madrid, 31 dic. - Il gruppo energetico spagnolo Iberdrola ha siglato un accordo per cedere asset eolici in Francia a General Electric, al gruppo francese Edf e al gruppo tedesco Meag per 350 milioni di euro, piu' un pagamento aggiuntivo di 50 milioni soggetto a condizioni. General Electric acquistera' il 40% di Iberdrola e Meag un altro 40%. La francese Edf Energies Nouvelles acquistera' il restante 20%. (AGI) .

Conguaglio di fine anno 2012

Con la circolare n. 151 del 28 dicembre 2012 vengono forniti chiarimenti e precisazioni sulle operazioni di conguaglio, riferite ai contributi previdenziali e assistenziali, che devono essere effettuate dai datori di lavoro che operano con il flusso UniEMens. Le operazioni di conguaglio potranno essere eseguite oltre che con la denuncia di competenza del mese di dicembre 2012 (con scadenza 16/1/2013), anche con quella di competenza del mese di gennaio 2013 (scadenza 18/2/2013).

Assegni familiari 2013

Dal 1° gennaio 2013, sono stati rivalutati sia i limiti di reddito familiare ai fini della cessazione o riduzione del pagamento degli assegni familiari e delle quote di maggiorazione di pensione, sia i limiti di reddito mensili per l’accertamento del carico ai fini del diritto agli assegni nei confronti di coltivatori diretti, coloni, mezzadri e piccoli coltivatori diretti (ai quali è applicata la normativa sugli assegni familiari) e dei pensionati delle gestioni speciali per i lavoratori autonomi (ai quali è applicata la normativa delle quote di maggiorazione di pensione). Gli importi delle prestazioni e le tabelle reddituali sono riportate nella circolare n. 150 del 28 dicembre 2012.

Perequazione automatica pensioni 2013

Per gli anni 2012 e 2013, la legge 214/2011 consente la rivalutazione automatica esclusivamente ai trattamenti pensionistici di importo complessivo fino a tre volte il trattamento minimo Inps, nella misura del 100 per cento. Dal 1° gennaio 2013, pertanto, alle pensioni di importo fino a tale limite, pari a 1.443 €, viene applicato l’aumento di perequazione automatica stabilito in via previsionale nella misura del 3%. Per le pensioni di importo compreso tra 1.443 e 1.486,29 € (1.443 più il 3%), viene comunque garantito l’importo di 1.486,29 €. Non è previsto invece alcun aumento per le pensioni di importo superiore a 1.486,29 €.
Nella circolare n. 149 del 28 dicembre 2012 sono descritte le modalità di applicazione della perequazione delle pensioni per l’anno 2013.

(AGI) Petrolio: barile Usa chiude in lieve calo a 90,80 dollari

(AGI) - New York, 28 dic. - Chiusura in calo di sette centesimi per i future sul Light Crude, che terminano al Nymex le contrattazioni a quota 90,80 dollari al barile. La settimana che si chiude oggi ha segnato tuttavia un incremento dei future sul greggio americano per complessivi 2,14 dollari (+2,4%) .

PETROLIO: BARILE USA CHIUDE IN LIEVE CALO A 90,80 DOLLARI

(AGI/REUTERS) - New York, 28 dic. - Chiusura in calo di sette centesimi per i future sul Light Crude, che terminano al Nymex le contrattazioni a quota 90,80 dollari al barile. La settimana che si chiude oggi ha segnato tuttavia un incremento dei future sul greggio americano per complessivi 2,14 dollari (+2,4%).(AGI) Fra

ACEA:SIGLA CONTRATTO CON RTR CAPITAL PER CESSIONE SOCIETA’ APOLLO

(AGI) - Roma, 28 dic. - Acea Reti e Servizi Energetici, Energy Service Company, controllata al 100% da Acea, che opera nel settore dell'energia rinnovabile, ha sottoscritto il contratto con Rtr Capital (controllata da Terra Firma) per la cessione della Societa' Apollo attiva nel settore fotovoltaico il cui portafoglio asset e' costituito da impianti per complessivi 32,544 MW di potenza installata. Il prezzo di cessione della societa', spiega una nota, ammonta a 102,5 milioni di euro, per un corrispettivo medio per MW superiore a 3 milioni di euro. Gli impianti posseduti da Apollo, situati in Puglia, Lazio e Campania, hanno realizzato nel corso del 2011 un Ebitda pari a 14,3 milioni di euro. (AGI) Red/Gio

== TARIFFE: GAS +1,7% DAL PRIMO GENNAIO, -1,4% LUCE

(AGI) - Roma, 28 dic. - Le tariffe del gas aumenteranno dal prossimo gennaio dell'1,7%. In calo invece la luce, con una riduzione dell'1,4%. Lo ha deciso l'Autorita' per l'Energia. La spesa per il gas aumentera' di 22 euro annui, mentre per l'energia elettrica il risparmio e' quantificato in 7 euro su base annua. (AGI) Fra

TARIFFE: GAS +1,7% DAL PRIMO GENNAIO, -1,4% LUCE (2)

(AGI) - Roma, 28 dic. - Sulla diminuzione dell'1,4% dell'energia elettrica hanno inciso la riduzione del 3,6% della componente energia (produzione, dispacciamento e commercializzazione) per effetto dei significativi ribassi del prezzo nel mercato all'ingrosso, a partire dallo scorso mese di ottobre. Tale riduzione - spiega l'Autorita' - e' stata in parte controbilanciata da un aumento dello 0,5% per l'aggiornamento delle tariffe di rete e da un incremento dell'1,7% per l'adeguamento degli oneri generali e, in particolare, della componente "A3" a copertura degli incentivi alle fonti rinnovabili e assimilate, come in gran parte gia' preventivato fin dallo scorso trimestre. Gli adeguamenti tengono anche conto degli effetti, in termini di minori gettito atteso, della prevista attivazione delle agevolazioni a favore delle popolazioni colpite dal terremoto dello scorso mese di maggio in Emilia Romagna, Lombardia e Veneto. Per il gas, sull'incremento dell'1,7% hanno inciso l'aumento dell'1,4% per l'aggiornamento delle tariffe di distribuzione, misura, trasporto e stoccaggio e l' incremento dello 0,5% circa per l'aggiornamento degli oneri generali. "Tali incrementi - spiega ancora l'Autorita' - sono stati in parte controbilanciati dalla riduzione pari allo 0,2% circa per l'aggiornamento della materia prima, che e' diminuita rispetto al quarto trimestre 2012 come riflesso degli andamenti pregressi delle quotazioni dei prodotti petroliferi sui mercati internazionali. Ulteriori diminuzioni potranno essere conseguite con la riforma della componente materia prima gas, rispetto alla quale l'Autorita' ha gia' messo in consultazione i propri orientamenti". (AGI) Fra (Segue)

TARIFFE: GAS +1,7% DAL PRIMO GENNAIO, -1,4% LUCE (3)

(AGI) - Roma, 28 dic. - In generale, per entrambi i settori dell'energia elettrica e del gas si evidenziano - prosegue la nota dell'Autorita' - i benefici derivanti dal calo dei prezzi sui mercati all'ingrosso e dall'avvio del mercato del bilanciamento di merito economico introdotto dall'Autorita'. Inoltre, secondo l'Autorita', "la perdurante debolezza della domanda di energia a causa della crisi economica, induce effetti tendenziali divergenti: da un lato il contenimento o riduzione dei prezzi della "materia prima", dall'altro aumenta il valore unitario delle componenti a copertura dei costi fissi infrastrutturali. In particolare, nel settore gas che sta risentendo della notevole contrazione dei consumi registrata negli ultimi anni anche in relazione all'andamento climatico, produce anche un incremento delle tariffe di distribuzione su base annua. Infatti, i costi delle infrastrutture sono, per loro natura, sostanzialmente fissi, ossia non dipendenti dalla quantita' di gas o elettricita' trasportata: in periodi con forte riduzione della domanda, dunque, per garantire la copertura di questi costi fissi, ogni kilowattora o metro cubo di gas consumato deve essere caricato di una quota proporzionalmente superiore. D'altra parte, l'adeguatezza delle infrastrutture resta un obiettivo primario per la sicurezza del sistema e per lo sviluppo della concorrenza". (AGI) Fra

(AGI) Tariffe: gas +1,7% dal primo gennaio, -1,4% luce

(AGI) Roma - Le tariffe del gas aumenteranno dal prossimo gennaio dell'1,7%. In calo invece la luce, con una riduzione dell'1,4%. Lo ha deciso l'Autorita' per l'Energia. La spesa per il gas aumentera' di 22 euro annui, mentre per l'energia elettrica il risparmio e' quantificato in 7 euro su base annua .

TARIFFE: AUTORITA’ AGGIORNA BONUS LUCE-GAS FAMIGLIE BASSO REDDITO

(AGI) - Roma, 28 dic. - L'Autorita' ha inoltre aggiornato i valori dei bonus riservati alle famiglie a basso reddito e numerose. Dal 1 gennaio 2013, il bonus elettrico (riduzione media del 20% sulla bolletta, al netto delle imposte) consentira' uno sconto minimo di 71 euro e massimo di 155 euro (anziche' 63-139 euro erogati nel 2012); il bonus gas (riduzione media del 15%) passera' dal minimo di 39 euro al massimo di 350 euro (anziche' 35-318 euro del 2012). (AGI) Gio (Segue)

TARIFFE: AUTORITA’ AGGIORNA BONUS LUCE-GAS FAMIGLIE BASSO REDDITO (2)

(AGI) - Roma, 28 dic. - Dal 1 gennaio 2013 sara' rinnovato anche il meccanismo del bonus elettrico per disagio fisico, cioe' il bonus dedicato ai malati che necessitano di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita. Questo sconto in bolletta aumentera' notevolmente: variera' da un minimo di 176 euro a un massimo di 636 euro, articolandosi in 6 importi calcolati in funzione sia del tipo e intensita' d'utilizzo delle apparecchiature sia della potenza installata e residenza (al posto del bonus d'importo fisso di soli 155 euro del 2012). Inoltre, chi alla data del 31/12/12 gia' percepiva il bonus per disagio fisico puo' chiedere l'adeguamento retroattivo degli importi, purche' presenti domanda tra l'1 gennaio e il 30 aprile 2013. L'autorita' ricorda inoltre che il bonus per disagio fisico e' cumulabile con quello riservato alle famiglie a basso reddito e numerose (sia per la fornitura di energia elettrica che di gas), qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilita'. Inoltre, nel caso in cui presso il titolare della fornitura di energia elettrica dimorino piu' malati gravi che necessitano ciascuno di apparecchiature elettromedicali indispensabili per il loro mantenimento in vita, possono essere ottenuti piu' bonus per disagio fisico. (AGI) Gio

CARBURANTI: ANTITRUST, DOVE C’E’ CONCORRENZA PREZZI SCENDONO

(AGI) - Roma, 28 dic. - Oltre 2.000 pompe 'bianche' e 82 punti vendita collegati alla Grande Distribuzione Organizzata: sono i protagonisti della nuova fase che sta attraversando la rete distributiva dei carburanti per autotrazione, con effetti sui prezzi, piu' bassi, fino a 13 centesimi di euro al litro. E' la principale conclusione cui giunge l'indagine conoscitiva dell'Antitrust che 'fotografa' l'assetto del settore e chiede al legislatore ulteriori interventi normativi per rafforzare le potenzialita' dei nuovi entranti, in grado di 'rompere' l'assetto oligopolistico del mercato dei carburanti. (AGI) Red/Pit

(AGI) Carburanti: Antitrust, dove c’e’ concorrenza prezzi giu’

(AGI) - Roma, 28 dic. - Oltre 2.000 pompe 'bianche' e 82 punti vendita collegati alla Grande Distribuzione Organizzata: sono i protagonisti della nuova fase che sta attraversando la rete distributiva dei carburanti per autotrazione, con effetti sui prezzi, piu' bassi, fino a 13 centesimi di euro al litro. E' la principale conclusione cui giunge l'indagine conoscitiva dell'Antitrust che 'fotografa' l'assetto del settore e chiede al legislatore ulteriori interventi normativi per rafforzare le potenzialita' dei nuovi entranti, in grado di 'rompere' l'assetto oligopolistico del mercato dei carburanti. .

(AGI) Petrolio: prezzo in rialzo sopra 91 dlr

(AGI) - Singapore - Il prezzo del petrolio sale sopra 91 dollari, sulla scia dei timori per il fiscal cliff Usa. Sui mercati asiatici i future sul LIght crude avanzano di 42 cent a 91,29 dollari e quelli sul Brent salgono di 45 cent a 111,25 dollari. (AGI) .

ENEL GP: ENTRANO IN ESERCIZIO TRE NUOVI PARCHI EOLICI IN ROMANIA

(AGI) - Roma, 28 dic. - Enel Green Power (EGP) ha collegato alla rete tre nuovi impianti eolici in Romania, Elcomex EOL (Zephir I), Targusor (Zephir II) e Gebelesis, nella regione di Dobrogea, per una capacita' installata totale di 206 MW e una produzione, a regime, di circa 560 milioni di kilowattora all'anno. In particolare, il parco eolico di Elcomex EOL e' costituito da 52 turbine eoliche da 2,3 MW ciascuna, per una capacita' installata totale di circa 120 MW, e sara' in grado di produrre, a regime, circa 340 milioni di Kwh all'anno. L'impianto di Targusor, costituito da 26 turbine eoliche da 2,3 MW ciascuna, per una capacita' installata totale di circa 60 MW, potra' produrre, a regime, oltre 170 milioni di Kwh all'anno. (AGI) Pit (Segue)
Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo