Monthly Archives: maggio 2012

Gli sciacalli tedeschi ai turisti: "Emilia distrutta, non andateci"

?

Una sciacallata bella e buona, e per una volta non sono italiani i protagonisti. Il cattivo gusto sull'Emilia terremotata arriva dalla Germania, con i tour operator e la stampa tedesca scatenati nel dipingere scenari da incubo in tutta la regione: "E' distrutta, non andataci", il messaggio in soldoni. E infatti crollano le prenotazioni nelle spiagge romagnole e venete, le pi? vicine alle province colpite dal doppio devastante sisma. E gli albergatori nostrani s'infuriano: "Fanno cattiva informazione, basta foto di morte".

?

?

Leggi l'articolo di Alessandro Gonzato su Libero in edicola oggi venerd? 1 giugno

?

?

Il ritratto di Buffon: miracoli, scommesse e gaffe di un numero 1

?

Gigi Buffon preso in contropiede. L'idagine della Finanza sul giro di presunte scommesse (proibite dal regolamento) che coinvolge il portiere della Nazionale gli ha fatto la figura dello "sfigatone", per usare un termine simile a quello con cui il ct della Nazionale Prandelli ha definito i 40-50 "sfigatelli" dell'inchiesta sul calciomarcio. Tanto indiscusso quanto discusso, Gigi non ? nuovo a qualche gaffe spiazzante. E con il gioco d'azzardo ha un rapporto lungo e complicato, ma mai nascosto tanto da essere testimonial del sito PokerStars.it. Ma non ? l'unico aspetto curioso, sicuramente sopra le righe, di una carriera da numero 1: depressione, polemiche sulle presunte simbologie neo-naziste, falsi diplomi.

?

?

Leggi il ritratto di Ivan Zazzaroni su Libero in edicola oggi, venerd? 1 giugno
Leggi le carte dell'inchiesta: ?I 15 assegni che inguaiano Gigi Leggi le carte dell'inchiesta: Signori ? al verde e vuole scappare Leggi le carte dell'inchiesta: Sculli e le foto per ricattare Toni Leggi le carte dell'inchiesta: L'ultr?: Preziosi libero grazie a me

?

?

Cristina Parodi con Don Mazzi per "Tuum"

Mille esemplari e una testimonial d'eccezione come Cristina Parodi. E' il modello Exodus di Tuus, un anello pregiato e solidale. Ogni esemplare riporta impresse in rilievo le parole del Padre Nostro e il ricavato (270 euro ciascuno) andr? ai bambini di Ambalakilonga, la comunit? di Fianarantsoa, in Madagascar, fondata da Don Mazzi e da cui il modello prende il nome.?

di Francesca Lovatelli Caetani
Leggi l'articolo integrale su web-spot.it

Céline Bara, la pornostar al governo

C?line Bara ? candidata alle elezioni legislative francesi del prossimo 16-17 giugno. Punta a un posto di governo a Parigi con il suo partito, il Movimento antiteista e libertino. E' una convinta comunista staliniana e vorrebbe chiudere tutti i luoghi di culto.

Céline Bara: la pornocandidata comunista a Parigi

?

Una pornostar a Parigi per governare. C?line Bara, francese 33enne con origini delle Mauritius e ex attrice di film hard, si ? candidata con il suo partito, il Mav (Movimento antiteista e libertino), del quale ? vicepresidente, alla prima circoscrizione di Ari?ge.

Comunista e antiteista - La Bara si presenta alle prossime elezioni legislative francesi che si terranno il 16 e il 17 giugno. E' una convinta comunista di matrice staliniana e promette, se eletta, di combattere in difesa delle libert? individuali, dei diritti dei membri della comunit? lesbo, gay e transessuale, del diritto alla diversit?, contro il razzismo e l'omofobia. Soprattutto ha assicurato di voler chiudere tutti i luoghi di culto, essendo non solo atea ma contro ogni forma di religione. Ultimo punto in programma inserire corsi di sessualit? nelle scuole.

Controversie - Paradossalmente il fatto che sia una pornostar con pi? di 180 film all'attivo ? l'ultimo dei motivi di scandalo. Peggio probabilmente ? il fatto di aver passato 18 mesi in prigione per aver aggredito un regista di film hard insieme al marito produttore, che peraltro ? anche suo cugino. Bara si era presentata alle porte del partito comunista francese, dalle quali era stata per? tenuta ben fuori. Proprio per questo ha deciso di fondare un suo movimento. Bara ha denunciato su Facebook che il sito internet del Mav era stato censurato, salvo essere stato poi ripristinato in poche ore.

Dichiarazioni - "Se fossi eletta penso che le mie priorit? sarebbero quelle di affrontare la mancanza di mezzi di trasporto, la mancanza di medici nella mia regione, e vorrei garantire la presenza di servizi pubblici". Queste le proposte concrete di Bara, che ha anche aggiunto, riguardo al suo passato: "sono stata in prigione, ho pagato la mia multa. E' vero che quello che ho fatto ? stato pesante, ma forse non tanto quanto quello che alcuni politici hanno potuto fare".

Sul sito del Mav si pu? anche vedere un video della pornostar mentre spiega il suo programma politico.

Guarda il video sul Libero Tv

C?line Bara - Candidatura Mav

?

Sesso e volentieri: amori e tradimenti all’epoca del web

Storie di uomini e donne ai tempi di Facebook e Twitter: seduzione, tradimento, vanit?, identit? segrete. Tutto questo ? finito in Sesso e Volentieri - Micie, passere e squali nell'era dei social network, il libro di Bea Buozzo pubblicato da Morellini Editore, in libreria da met? giugno. Il volume racconta in modo graffiante e disincantato storie di sensualit? e soprattutto sessualit?, rigorosamente in chiave web.?

di Francesca Lovatelli Caetani
Leggi l'articolo su web-spot.it

La Adlington lascia Twitter: i follower la insultano perché brutta

Brava, bravissima. Ma bella no, decisamente. E per questo motivo la britannica?Rebecca Adlington, 23enne regina del nuoto mondiale, medita l'addio da Twitter. I suoi 50mila?follower, pi? che complimentarsi con lei per le imprese sportive (doppio oro olimpico a Pechino 2008 nei 400 e 800 stile libero, argento ai Mondiali di Shanghai nelle stesse gare, oro europeo a Budapest 2010 nei 400 e bronzo nella 4x200), la tormentavano ricoprendola di insulti e sberleffi per il fisico poco femminile (179 centimetri d'altezza, 71 kg) e per i lineamenti non troppo aggraziati. Niente Twitter, allora, almeno per tutta la durata della preparazione delle Olimpiadi di casa, a Londra, e nei giorni di gara. "Ero solita leggere tutto quello che veniva scritto su di me – la confessione di Rebecca al Daily Mail – ma ho imparato in fretta a non farlo pi?. ? davvero una cosa terribile: per dieci commenti carini ed educati ce n’? uno assolutamente idiota, e cos? ho deciso di rinunciare, perch? non voglio rimanerci male o arrabbiarmi". "Nell’ultimo anno - ha spiegato la Adlington, prima inglese a centrare un doppio oro olimpico nel nuoto dal 1908 - non ho mai letto qualche vera critica al mio modo di nuotare ma solo commenti sgradevoli riguardanti il mio aspetto e queste sono cose che non posso controllare". Per ora ha bloccato i follower cattivi (pi? simili a?stalker), per evitare di bloccarsi in vasca tra qualche settimana.

Obama vede il nemico Bush e fa il finto buono

Uno strano incontro. Obama ospita George Bush e signora alla Casa Bianca perch? vengono appesi i quadri rituali della coppia nella galleria degli ex Presidenti e delle ex First Ladies. Lo scambio di convenevoli? Cortesissimo, e quindi all'insegna della ipocrisia da parte del padrone di casa. Obama ancora adesso, nei comizi per il suo bis, usa Bush come capro espiatorio e dice che ? stato il predecessore a distruggere l'economia del Paese. Dice che se le cose vanno male (e davvero vanno male) ? colpa di George W. Ad una raccolta di fondi a Redwood City, in California, mercoled? 23 maggio, Obama ha detto per esempio che i Repubblicani vogliono “tagli alle tasse maggiori per i pi? ricchi americani”, “tagli pi? profondi” nei sistemi di assistenza sanitaria (Medicare) e nell’educazione, e “ancora pi? potere per le banche a loro piacimento, e minori regolamentazioni a protezione dei consumatori”. “Ma in questo non c’? niente di nuovo. Questa roba ? gi? stata tentata prima, ricordate? Il tizio che c’era prima aveva gi? fatto tutto ci?”, cos? Obama ha attaccato l'ex. ?E poi ha rincarato, rievocando i trascorsi di Bush in termini bruschi. “Il surplus di bilancio ? stato stravolto dai tagli alle tasse per chi non ne aveva bisogno e non li stava chiedendo. Abbiamo visto due guerre dichiarate e sostenute dalle carte di credito. Abbiamo visto speculazioni nel settore finanziario che hanno dato enormi profitti a pochi tizi che facevano le scommesse con i soldi degli altri. Le fabbriche lasciavano i nostri territori. Un numero sempre pi? striminzito di americani stava bene, veramente bene, mentre un numero crescente vedeva cadere i redditi e una crescita stagnante dei posti di lavoro”. Pugnalate per non dover parlare dei propri errori nella direzione economica del Paese.?

Bush, invece, si ? sempre astenuto, nei quasi quattro anni dalla vittoria del Democratico alle urne, da commenti sull’operato di Obama. Aveva annunciato una linea da statista distaccato che conosce le regole istituzionali di una grande nazione che vede passare i presidenti ed ? pi? grande di ognuno di loro. “Non interferir? con il suo lavoro”, disse Bush appena lasciata la Casa Bianca, “perch? il presidente che viene merita il silenzio di quello che se ne va”. E cos? ha fatto. Ovviamente, l’ex presidente del GOP la pensa diversamente da Obama su tutto o quasi, e specialmente sulle sue scelte di politica economica, a partire dal superstimolo da 800 miliardi che il nuovo arrivato ha fatto approvare dal Congresso nella primavera del 2009. Ma Bush non ha mai commentato nulla. Non ha nemmeno corretto la obbiettiva e ridicola falsit? che la Casa Bianca sta divulgando in questi giorni: cio? ?che Obama non sarebbe un presidente “tassa e spendi”, corroborando questa ardita rivendicazione con una scoperta scorrettezza. Infatti, poich? ?i bilanci pubblici negli Usa vanno da settembre a settembre, i “contabili” truffaldini vicini a Obama sostengono che ci? che il presidente democratico ha speso nei primi nove mesi del 2009 non sono suoi, ma vanno a carico di Bush. Anche, appunto, il superstimolone da 800 miliardi che Barack ha firmato in marzo del 2009, mentre Bush era gi? nel suo ranch in Texas. Se insomma Bush ha, e li ha, dei sassoloni da togliersi dalla scarpa non l’ha fatto e non lo far?, almeno fino a quando Obama ? in carica. La sua idea, condivisa dal padre Bush senior che si comport? nella stessa maniera verso Bill Clinton che venne dopo di lui, ? che anche cos? si rafforza ?il senso generale dello Stato. Le polemiche politiche di giornata promosse da figure che dovrebbe considerare se stesse “istituzionali” sono un classico dei democratici: Carter ancora oggi fa politica attiva antiebraica andando a rendere omaggio ad Hamas e agli estremisti palestinesi, per non parlare delle strizzate d’occhio ai nordcoreani. E Bill Clinton appare negli spot di Obama per attaccare Romney. La pasta dei Repubblicani ? diversa.

twitter @glaucomaggi

La donna del giorno è Stoya

Stoya ? una giovane pornostar di 25 anni, considerata la migliore nel settore in questo momento. Ha rubato la scena a tutte le colleghe con il suo viso acqua e sapone e senza operazioni di chirurgia estetica. Fino a pochi anni fa ? stata fidanzata con il cantante Marilyn Manson.

Governo due volte sotto a Camera e Senato. Onorevoli Pdl: "Inizia il Vietnam"

Il governo va sotto alla Camera e al Senato, due volte in poche ore, sul ddl anti-corruzione e sulla spending review. Decisivi gli emendamenti partiti dal Pd e votati da buona parte della maggioranza che sostiene Monti, con contributo decisivo del Pdl. Casi isolati, vista la relativa importanza dei provvedimenti? Non proprio, perch? in parlamento i peones del Pdl sembrano intenzionati a fare guerriglia. "Sta per iniziare il Vietnam", afferma qualche onorevole sfregandosi le mani. L'obiettivo ? mandare a casa i tecnici prima del previsto e tornare alle urne. Con o senza l'accordo dei vertici del partito.?

Bucce di banana - Alla Camera il governo ? finito ko per 4 voti sul ddl anticorruzione. L'emendamento presentato e poi ritirato dal Partito Democratico e ripreso dall'Idv, prevede che "l'omissione del versamento del compenso da parte del dipendente pubblico indebito percettore costituisce ipotesi di responsabilit? erariale soggetta alla giurisdizione della Corte dei conti". Il governo aveva dato parere negativo, il Pdl ha votato s?. Passa l'emendamento con 237 voti a favore e 233 contro.?In Commissione Bilancio e Finanze del Senato, invece, si parla invece di spending review. Il sottosegretario all'Economia Gianfranco Polillo d? parere negativo a un altro emendamento del Pd che per? passa grazie ai voti dei democratici, Lega, Idv e alcuni senatori Pdl.?

Agenda tosta - L'aria che tira, per Monti, non ? buona. E luned? prossimo ci sar? un'altra tappa importante. Governo e maggioranza torneranno a riunirsi in vista della discussione in Aula del ddl anti-corruzione. Obiettivo trovare l'intesa sui due nodi che hanno rallentato i lavori a Montecitorio. A ?partire dall’emendamento, scritto dal Pd e poi adottato dell'Idv, che prevede lo stop agli arbitrati. Si tratta di una norma che farebbe scattare il divieto di ricorrere agli arbitrati da parte delle ? pubbliche amministrazioni nel caso di controversie relative a ? concessioni ed appalti pubblici di opere, servizi e forniture. Altro tema sul tavolo, l'emendamento del governo accantonato questa mattina e che prevede l'impossibilit? per un candidato o per un ex eletto (ad esempio un ex sindaco o un ex parlamentare) di ricoprire incarichi dirigenziali nella P.A. se non dopo uno stop di tre anni. Ma l'accordo ? complicato, il Pdl fa muro. E nell'esecutivo si fanno sempre pi? insistenti le voci di una possibile fiducia per blindare la parte penale del ddl, ovvero gli articoli di competenza del ministro della Giustizia Paola Severino.

Cameron Diaz, meglio sobria…

Manuela Arcuri in amore

Soru, Mr Unità, non ce la fa più e vuole vendere Tiscali alle Poste

Renato Soru non ha pi? benzina per andare avanti. Il fondatore di Tiscali, nonch? editore de l'Unit? non ce la fa pi? a coprire in solitudine le perdite delle sue principali attivit?. Difficile vendere l'Unit?, Soru sta provando a cedere la sua partecipazione in Tiscali (ha il 17,9% della societ? quotata, e controllata al 75,2% dal mercato). Secondo quanto risulta a Libero sono in queste settimane in fase avanzata trattative con il gruppo Poste spa guidato da Massimo Sarmi. Tiscali ha una situazione finanziaria molto difficile, anche se proprio pochi giorni fa ha annunciato il suo primo utile operativo ordinario (per 300 mila euro) nel primo trimestre 2012. Al 31 dicembre 2011 il bilancio si ? chiuso con una perdita di 38,1 milioni di euro e una contrazione significativa del fatturato. A quella data l'indebitamento del gruppo ammontava a 200 milioni (ridottisi a 195,8 milioni di euro il 31 marzo scorso) e il patrimonio netto consolidato era negativo per 130 milioni di euro. Situazione molto difficile, tanto che gli stessi amministratori per approvare il bilancio hanno dovuto spiegare che nel lungo termine il piano di ristrutturazione potrebbe funzionare e che quindi hanno scelto il presupposto della continuit? aziendale. Tiscali oggi capitalizza in borsa 60 milioni di euro, e l'acquisizione ? certamente alla portata di Poste spa che potrebbe essere interessata alla integrazione con la propria Poste mobile, che nel 2011 hanno raggiunto un utile di 26,3 milioni di euro. L'interesse di Poste ? integrare alla propria telefonia mobile anche la parte fisso-Internet che ha Tiscali, anche se i numeri dell'azienda di Soru sono in continua diminuzione: 479 mila clienti adsl e 153 mila clienti mobile. Poste mobile ? un operatore di telefonia mobile virtuale che ha gi? venduto 3 milioni di sim.

Cervia, si è suicidato l’uomo barricato nel Duomo

Era chiuso l? dentro da tutto il pomeriggio. Si era rifugiato nel Duomo di Cervia con un'arma da fuoco, dopo averla usata per uccidere l'ex amante. E poco dopo le 19 ha deciso di farla finita. Chi era fuori dalla chiesa ha sentito un unico sparo e poi pi? nulla. L'uomo si ? suicidato, anche se a met? pomeriggio sembrava si potesse arrendere.

La cronaca - Tutto ? iniziato questa mattina quando Gaetano Delle Foglie, 60 anni, ha sparato alla sua ex amante, Sabrina Blotti, 44,?uccidendola davanti alla figlioletta di 5 anni. Poi ? fuggito, nonostante due muratori che lavoravano di fronte al luogo del delitto avessero cercato di fermarlo lanciandogli delle tavole. Delle Foglie ha fatto perdere inizialmente le sue tracce e poi si ? rifugiato nel duomo di Cervia, dove ? stato circondato dalle forze dell'ordine. Nel pomeriggio polizia e carabinieri erano riusciti a entrare nel Duomo con giubbotti antiproiettile. Il procuratore capo di Ravenna, Roberto Mescolini, e i sostituti, Roberto Ceroni e Angela Scorza, hanno provato a trattare. In un primo momento sembrava che Delle Foglie avesse accettato di arrendersi, Poi, improvvisamente, l'epilogo.

I motivi del gesto - L'uomo aveva avuto una breve relazione sentimentale con la donna. Questa mattina, Blotti era appena uscita di casa per portare a scuola la figlia, quando l'uomo l'ha fermata avviando una lite. Il 60enne ha quindi estratto una pistola e le ha sparato tre colpi a bruciapelo.?Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, due mesi fa la vittima aveva denunciato il presunto assassino per stalking e atti persecutori. La donna lascia la piccola di 5 anni che ha assisto alla violenta scena e un altro figlio che al momento della sparatoria era gi? a scuola.?A chiamare il 118 e i Carabinieri sono stati i muratori che avevano cercato di bloccare l'uomo. Inutile la corsa disperata dell’ambulanza verso l’ospedale Bufalini di Cesena, dove la donna ? morta per le gravissimi ferite riportate.

La De Andrè, "amica affettuosa" di Chiara Giorgianni, avrebbe un flirt con Daniele Interrante, ex tronista della De Filippi

Francesca De Andrè, Chiara e Interrante: triangolo hot

Un triangolo pericoloso, quello tra l'ex Isola dei Famosi Francesca De Andr?, discendente da cotanto nonno, e l'ex tronista di Maria De Filippi Daniele Interrante. Secondo Novella2000 la prosperosa nipote di Fab?r avrebbe una liaison clandestina con l'amico di Costantino Vitaliano. Triangolo pericoloso perch? la De Andr? ? balzata alle cronache (rosa) soprattutto per la sua amicizia chiaccherata (e paparazzata) con l'ex gieffina Chiara Giorgianni. Un lesbo flirt che ora vacilla. Ma non solo: Interrante ? ben pi? impegnato, visto che dalla sua compagna Guendalina Canessa (anche lei ex Grande Fratello) ha avuto una figlia appena 2 anni fa e, fino a prova contraria, il loro rapporto non sembrava in crisi.?

Cameron Diaz, sbronza epica a Londra

A 39 anni suonati il fisico non risponde pi? come una volta e i bagordi, specie quelli alcolici, si fanno sentire. Basta dare un'occhiata a com'? conciata Cameron Diaz, paparazzata da Visto a Londra dopo la presentazione della sua ultima pellicola, Che cosa aspettarsi quando si aspetta. Una sbronza in piena regola per la bionda e statuaria attrice americana, classe 1972. La bella Cameron riguadagna l'auto solo grazie all'aiuto del bodyguard, premuroso.

Manuela Arcuri, trottola amorosa senza fine

Manuela Arcuri vuole diventare mamma. Merito, forse, dell'imprenditore di Monterotondo Giovanni di Gianfrancesco, con cui ha trascorso una romantica cenetta che non ? sfuggita agli obiettivi di Novella 2000. Per l'attrice potrebbe essere finito il periodo di turbolenze d'amore: in poche settimane Manuelona ? stata paparazzata con il collega Simone Montedoro (gi? visto nella serie tv Don Matteo) e, nel giro di qualche giorno, con Antonello Ieffi.?

La guardia palpa gli uomini al security check

Il rischio di attentati in Iraq impone controlli continui e accurati su chiunque voglia accedere a un luogo pubblico. Cos? un uomo a un security check sfrutta il momento in cui deve cercare eventuali oggetti proibiti per palpare il fondoschiena dei malcapitati. Tutti uomini, anche se nessuno sembra farci particolarmente caso. In un Paese dove la libert? personale ? fortemente limitata da una cultura che non permette di manifestare la propria sessualit?, forse ? l'unico modo per esprimere la propria omoesessualit?. Anche se si potrebbe pensare che si tratti di un video girato apposta come scherzo per allentare la tensione in una nazione che non ha ancora superato la drammatica guerra iniziata quasi dieci anni fa.

Guarda il video su Libero Tv

La guardia palpa altri uomini

Le migliori esultanze dei calciatori sono da fantascienza

Un video virale sta facendo il giro di Internet. Si tratta di un collage di esultanze di calciatori modificate in maniera comica. I giocatori corrono, scivolano, saltano e fanno le capriole. Ma diventano superuomini in grado di distruggere mostri e superare ostacoli. Tra raggi laser che escono dagli occhi e balletti spinti. Tutto da vedere.

Guarda il video su Libero Tv

Esultanze da fantascienza

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo