Category Archives: Rosario Fiorello

La Rai in crisi si aggrappa alla verve di Fiorello

La nuova striscia del comico siciliano è attesa dai dirigenti Rai come una speranza a cui aggrapparsi in un momento di crisi. Tra calo di ascolti e polemiche interne che mettono in discussione i vertici di tivù e radio di Stato.

Lunedì 28 ci sarà la tanto attesa presentazione del progetto Fiorello – con lo showman presente a viale Mazzini – che abbraccia RaiPlay e Radio 2 fino a Natale e per un poco anche Rai1. Infatti lunedì 4 novembre si comincia proprio con la prima delle cinque (solo cinque) pillole di 15 minuti su Rai1. Tutti aspettano Rosario e la sua carica esplosiva per risolvere una parte dei propri problemi. Insomma, una sorta di salvatore, la possibile panacea di tutte le magagne. E ognuno ha validi motivi per sperarlo.

OCCHIO AL CONTRATTO

L’ad Fabrizio Salini cerca di respirare un po’ dopo 15 mesi tutt’altro che facili (anche se le cifre del contratto ancora non firmato da Fiorello non dovrebbero fargli dormire sonni tranquilli, la Corte dei conti è già allertata). Teresa De Santis, che sta trattando l’ingaggio di Nunzia De Girolamo, moglie del ministro piddino Francesco Boccia, come inviato di Linea Bianca, spera di alzare un po’ gli ascolti depressi della rete ammiraglia (anche se 15 minuti sono pochini).

RADIO RAI IN CALO DI ASCOLTI

La direttrice del digitale Elena Capparelli, vicina al consigliere Giampaolo Rossi (Fratelli d’Italia), che in cantiere al momento non ha altri progetti, nonostante RaiPlay fosse destinata ad essere la piattaforma fiore all’occhiello della nuova Rai. E infine soprattutto Roberto Sergio, il direttore di Radio Rai, che con la scusa di Fiorello si è rifatto tutti gli studi di via Asiago ma che raccontano ugualmente in ambasce per la imminente uscita degli ascolti delle radio. Da quando c’è lui – ed è tutto un Cencelli di conduttori e programmi – gli ascolti sono in forte discesa.

POLEMICA SUGLI INVITI ALLA CONFERENZA STAMPA

Intanto, a riprova che attorno all’operazione Fiorello c’è una fortissima tensione emotiva, si è aggiunta la polemica sugli inviti alla conferenza stampa, con il numero dei giornalisti limitato a 50. In più ci si sono messi i consiglieri d’amministrazione, che l’invito lo hanno ricevuto solo la sera venerdì 25 ottobre, suscitando le vibrate lamentele di Beatrice Coletti, che nel cda è in quota 5 Stelle.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo