Category Archives: arabia-saudita

La maxiquotazione Aramco è alle porte: le cose da sapere

Il 3 novembre dovrebbe arrivare l'annuncio dell'Opa della compagnia petrolifera saudita continuamente rinviato. Bin Salman punta a raccogliere 40 miliardi. Sarebbe il collocamento più grande di sempre. Il calendario.

Tre anni di stop and go, ma alla fine la mega-quotazione in Borsa da decine di miliardi di dollari della società petrolifera saudita Aramco è alle porte. Le indiscrezioni arrivano dalla tv Al Arabiya, secondo cui la trattazione in Borsa delle azioni del colosso partirà l’11 dicembre, mentre l’annuncio ufficiale è atteso per domenica 3 novembre. Ci sono voluti oltre tre anni per mettere a punto quella che potrebbe rivelarsi come la più grande Opa (Offerta pubblica di acquisto) della storia, anche superiore al collocamento con cui nel 2014 il colosso cinese dell’e-commerce Alibaba raccolse sul mercato 21,77 miliardi di dollari, che diventarono oltre 25 miliardi includendo il possibile esercizio delle opzioni.

IN BORSA TRA L’1% E IL 3% DEL CAPITALE

Il governo saudita, con in testa il principe Mohammed bin Salman che è il grande sostenitore dell’operazione, ha infatti lavorato a lungo per convincere gli investitori che il valore della società non è inferiore a 2 mila miliardi di dollari: stando alle ultime indiscrezioni, però, le banche al lavoro sul collocamento avrebbero optato per una valutazione decisamente inferiore e pari a non più di 1.500 miliardi. In ogni caso la quotazione, che dovrebbe riguardare tra l’1% e il 3% del capitale, sarà un affare colossale: nelle intenzioni dei sauditi addirittura 40 miliardi. Del resto la società, malgrado il settore nel quale opera così soggetto a oscillazioni del prezzo di natura geopolitica difficili da prevedere, gode di ottima salute: ha chiuso il 2018 con un utile netto di 111 miliardi di dollari, che può essere archiviato senza dubbio come il bilancio più profittevole del mondo. Anche i primi sei mesi del 2019 non sono stati da meno, con un utile che si è attestato a oltre 46 miliardi di dollari contro i 32 dello stesso periodo dell’anno precedente.

CARDINE DEL PROGRAMMA DI RIFORME DI BIN SALMAN

La parziale privatizzazione di Aramco è al centro di Vision 2030, il piano di riforme che il principe Bin Salman ha lanciato per sostenere la graduale riconversione economica del Paese e renderlo in prospettiva autonomo dallo sfruttamento petrolifero. Dopo il primo annuncio fatto dal re Salman in tv nel 2016, in base al quale sembrava che l’operazione potesse concludersi già l’anno successivo, le difficoltà non sono però mancate, a partire dalla ‘resistenza‘ degli analisti nell’accettare la valutazione da 2 mila miliardi. E così i tempi si sono dilatati e il collocamento, ad agosto del 2018, è stato sospeso.

IL CALENDARIO DELLA QUOTAZIONE

Negli ultimi mesi, però, l’attività è ripresa con vigore, coinvolgendo le più grandi banche d’affari del globo, attratte da commissioni che potrebbero arrivare a sfiorare mezzo miliardo di dollari. Adesso il nuovo calendario, secondo indiscrezioni riportate dal Financial Times, dovrebbe prevedere dopo il via dell’operazione il 3 novembre, l’annuncio del prezzo il 17 novembre e l’inizio della vendita delle azioni il 4 dicembre. Per poi cominciare, dall’11 dello stesso mese, lo scambio sulla piazza saudita Tadawul.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it

Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo