This is default featured post 1 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

This is default featured post 2 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

This is default featured post 3 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

This is default featured post 4 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

This is default featured post 5 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

This is default featured post 6 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

This is default featured post 7 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

This is default featured post 8 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

This is default featured post 9 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

This is default featured post 10 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

This is default featured post 11 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

This is default featured post 12 title

Benvenuti in EuroGiornale.com notizie dall'Italia e dal mondo

News aggiornate in real time 24/24h su Eurogiornale.com, vieni spesso a trovarci.

Auschwitz: How death camp became centre of Nazi Holocaust

It is 75 years since Soviet Union troops liberated Auschwitz - now marked as Holocaust Memorial Day.

Impeachment: Democrats reject witness swap in Trump trial

Joe Biden says he wants no part of "a farce or political theatre" in the Senate impeachment case.

Lions and tigers escape circus for vast new home

Seventeen big cats rescued from Guatemalan circuses have moved to a South African wildlife sanctuary.

Ivory Coast is using plastic waste to build schools

The West African country has partnered with UNICEF to transform landfill waste into bricks for schools.

Three generations join Delhi women’s citizenship sit-in

Thousands of women are camping out in a Delhi suburb in protest over a law they see as anti-Muslim.

‘I have to live on $1,175 a year’

Brazil's army of fruit workers speak of struggling with low pay and dangerous working conditions.

Yad Vashem: Why Poland won’t be attending Holocaust memorial

Poland's president has snubbed an Israeli event to mark the 75th anniversary of the liberation of Auschwitz.

US plans limits for ‘emotional support’ animals on flights

Passengers have attempted to bring increasingly exotic animals on board flights.

Jean-Paul Gaultier: Stars turn out for designer’s final show

French fashion designer Jean-Paul Gaultier ends a 50-year career with his last couture runway show.

Lebanon protesters angry over new government

Demonstrators return to the streets saying Lebanon's new government does not meet their demands.

Per il Mit sulla A7 c’è un viadotto che va ricostruito

È lo Scrivia Pietrafraccia, che risale agli Anni 30. E dopo le ispezioni scatta il piano di emergenza preventivo per il Velino sulla A12. Entrambe le strutture si trovano a Genova.

Nel tratto genovese della A7 c’è un viadotto che secondo gli ispettori del ministero dei Trasporti deve essere «completamente ricostruito». Si tratta dello Scrivia Pietrafraccia, che risale agli Anni 30. Secondo l’ispettore Placido Migliorino, sia su questo ponte sia sullo Scrivia Arnasso, sono stati risontrati «avanzati stati di ammaloramento, in particolare in travi delle campate esterne». E per quanto riguarda il primo «bisogna entrare nell’ottica, vista l’età di 90 anni, di rifarlo completamente».

PIANO DI EMERGENZA PER IL VIADOTTO VELINO SULLA A12

Il Mit e Autostrade per l’Italia, inoltre, hanno concordato un piano di emergenza preventivo per monitorare eventuali movimenti del viadotto Velino sulla A12, tra Genova Est e Genova Nervi, in caso di allerta meteo. È uno dei “sorvegliati speciali” dalla procura di Genova, che indaga sui mancati lavori di manutenzione da parte di Autostrade. La misura è stata presa dopo le ispezioni effettuate dal ministero su cinque infrastrutture in A12 ed è la prima volta che accade sulla rete autostradale ligure. La parte centrale dell’impalcato deve essere ripristinata e per compiere le necessarie attività propedeutiche è stata disposta la chiusura della carreggiata Est fino alle ore 6 del 23 gennaio. I veicoli diretti verso Sestri Levante transiteranno sulla carreggiata opposta, quella Ovest, dove è stato istituito il doppio senso di marcia.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it

Che fine farà il M5s dopo l’addio di Luigi Di Maio

Nel Movimento rischia di scoppiare il tutti contro tutti dopo l'addio di Di Maio. Nodo principale: aprire al Pd o porsi come alternativa a destra e sinistra? Primo bivio in Campania. Capitolo leadership: potrebbe correre Di Battista (in quel caso addio dem), ma avanza la Appendino. Mentre Grillo osserva preoccupato.

E adesso? Dopo il passo indietro di Luigi Di Maio si annuncia un periodo di caos dentro il Movimento 5 stelle, arrivato al momento del suo Big Bang. Uno scoppio che potrebbe portare al tutti contro tutti, ora che non c’è più la figura del ministro degli Esteri a catalizzare su di sé ogni tensione. Basterà la reggenza di Vito Crimi, uomo della vecchia guardia e vicino al garante Beppe Grillo ma anche all’ala casaleggiana, a rassicurare lo stato maggiore del Movimento? Probabilmente no.

A marzo 2020 arriva la battaglia congressuale, la prima nella storia dei grillini, con mozioni contrapposte e una forza politica potenzialmente scalabile. Un assaggio di democrazia partitita a cui non erano abituati. Il tema non tanto è “chi” guiderà il Movimento, ma piuttosto “dove” andrà.

C’è chi preme per un’alleanza con il Partito democratico e chi, come sostiene lo stesso Di Maio, vuole un Movimento che sia alternativa al centrodestra e al centrosinistra. Una linea che vede peraltro da tempo in trincea Alessandro Di Battista, il cui futuro è tutto da decifrare. “Dibba”, di ritorno dall’Iran, potrebbe anche metterci la faccia e correre per la leadership.

In Campania, per esempio: ci sarà l’apertura al Pd alle Regionali del 2020? Un documento potrebbe certificarla presto. Ma se venisse accettato Vincenzo De Luca candidato, una parte della base protesterebbe. Meglio quindi una figura terza, condivisa tra Pd e M5s. Magari Sergio Costa, ministro dell’Ambiente.

Agli Stati Generali bisogna affrontare un’altra questione, quella della leadership: collegiale o singola? Con la prima opzione sostenuta dagli ortodossi Di Maio, come ha già chiarito a tutti, non sparirà dai radar del Movimento. E il suo riferimento ai sindaci non è stato casuale: voci insistenti nei corridoi parlamentari indicano in Chiara Appendino il possibile futuro. In ticket o da sola. Di certo sponsorizzata dall’ex capo politico.

L’addio di Di Maio era atteso, ma ha comunque spiazzato i parlamentari. Anche se, più di un fedelissimo dell’ex leader, ha sottolineato il ghigno che, dietro l’applauso d’ordinanza, nascondevano eletti e pure qualche ministro. Tanto che un senatore della vecchia guardia non nasconde che, a suo parere, il vero tradimento al leader sia stato messo in atto proprio da chi gli era più vicino. Grillo osserva in silenzio, preoccupato. Preferendo la leadership unica. Bisogna scovare il nuovo Di Maio.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it

La Cina mette in quarantena Wuhan, focolaio del Coronavirus

Tutti i voli e i treni in uscita dalla città all'origine dell'epidemia cancellati. Il bilancio dei morti sale a 17. In Europa il rischio ancora "moderato".

La città di Wuhan viene isolata: il trasporto si ferma temporaneamente per contrastare la diffusione dell’epidemia di Coronavirus. Tutti i voli e i treni in partenza dalla città cinese, focolaio del virus, sono stati cancellati. È questa la misura estrema che arriva per fermare l’epidemia di Coronavirus in Cina che avanza e fa un balzo in avanti con il numero ufficiale dei morti più raddoppiato in 24 ore. Se ne contano ora 17 e cresce il numero dei contagiati mentre tutto il mondo fa quadrato per evitare un’espansione ritenuta estremamente pericolosa per il rischio di mutazione del virus in una forma più aggressiva per l’uomo.

IL RISCHIO IN EUROPA MODERATO

Al momento il rischio di arrivo in Europa del Coronavirus scoperto in Cina a fine anno resta ‘moderato’, ma è alta la probabilità di contagio nei Paesi asiatici, sono le conclusioni del parere aggiornato del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc). La Cina ha adottato «severe misure di controllo e prevenzione» per contrastare l’epidemia del Coronavirus, ha assicurato il presidente Xi Jinping durante una telefonata con il collega francese Emmanuel Macron. «La Cina», ha spiegato Xi, «è disposta a collaborare con la comunità internazionale per rispondere efficacemente all’epidemia e mantenere la sicurezza sanitaria in tutto il mondo», ha affermato. Le autorità sanitarie cinesi hanno annunciato oggi la presenza di 440 casi confermati di polmonite causata dal nuovo Coronavirus (2019-nCoV) in 13 regioni.

CINQUE CASI IN ASIA E UNO NEGLI USA

Per quanto riguarda i contagi all’estero, c’è un caso confermato in Giappone, tre in Thailandia e uno in Repubblica di Corea, oltre a quello negli Stati Uniti. E si aggiunge ora un caso sospetto a San Pietroburgo. Se confermato sarebbe il primo in Europa. Sempre dalla Russia arriva anche la notizia di un lavoro avviato per mettere a punto il vaccino. Corsa che vede anche altri scienziati nei laboratori di tutto il mondo. I dati della Commissione rivelano che sono stati rintracciati in totale 2.197 contatti ravvicinati. Tra questi, 1.394 sono sotto osservazione medica, mentre altri 765 sono stati dimessi.

IL CONTAGIO PRINCIPALMENTE PER VIA RESPIRATORIA

Gli esperti hanno anche affermato che la trasmissione respiratoria è la via principale di contagio e che il virus è suscettibile alla mutazione. Preoccupazioni che hanno spinto la città cinese di Wuhan, epicentro del focolaio a invitare a tenersi lontani, cancellando un importante evento del capodanno cinese, nel tentativo di contenere l’epidemia. Intanto dalla Russia agli Usa, dove ha parlato anche il presidente Donald Trump, si moltiplicano le rassicurazioni di interventi per arginare il contagio che però oggi ha visto il virus estendersi a Hong Kong: l’uomo, ora in ospedale, era arrivato da Wuhan con un treno ad alta velocità.

LA COREA DEL NORD VALUTA LA CHIUSURA DELLE FRONTIERE

E la Corea del Nord valuta di chiudere temporaneamente i confini come già fece nel 2003 per la Sars. Anche se mancano ancora molti dati per definire meglio il nuovo Coronavirus cinese, quello che si può dire al momento è che «il suo tasso di letalità sembra essere più basso di quello della Sars», ha spiegato Gianni Rezza, epidemiologo dell’Istituto superiore di sanità (Iss). I medici di famiglia, che sono come sempre la prima linea del servizio sanitario nazionale, hanno deciso di giocare d’anticipo attrezzandosi con una serie di direttive per affrontare l’eventualità che il Coronavirus varchi le frontiere. In Italia il ministero della Salute ha riunito la task force con la presenza di tutti i principali organismi sanitari del paese. Resterà attiva 24 ore su 24. Il modello sostanzialmente è quello costruito sulla base dell’esperienza delle precedenti grandi epidemie, Sars prima ed Ebola dopo.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it

Protester says she was paid to appear at Huawei hearing

Others told media they were offered around C$100 to hold placard with slogans like "Free Ms Meng".

Schiff makes case against Trump before he opens impeachment trial

House impeachment manager Adam Schiff says he will lay out the timeline and facts behind the inquiry

Si complicano i piani dell’accusa nel processo a Trump

Il no all'acquisizione di nuove prove è una buona notizia per il presidente. Ma la partita potrebbe riaprirsi col sostegno di alcuni senatori repubblicani. Il punto.

È tutta in salita la strada per l’accusa nel processo d’impeachment contro Donald Trump. I repubblicani hanno respinto gli emendamenti democratici per introdurre nuove prove emerse in parte dopo la messa in stato d’accusa. I dem chiedevano di acquisire dalla Casa Bianca, dal Dipartimento di Stato, dal Pentagono e dall’ufficio budget documenti relativi alla decisione del tycoon di congelare 400 milioni di dollari di aiuti militari per costringere Kiev, secondo l’accusa, ad aprire un’inchiesta sul suo rivale nelle presidenziali Joe Biden e il figlio Hunter. E volevano chiamare a testimoniare l’ex consigliere per la sicurezza nazionale John Bolton, il chief of staff Mick Mulvaney e altri due consiglieri della Casa Bianca. Ma sono stati sconfitti su tutta la linea.

IL VOTO CRUCIALE SULLE NUOVE MOZIONI

Il Grand Old Party ha quindi approvato la risoluzione del suo leader Mitch McConnell. Unico punto messo a segno dai dem è aver strappato tre giorni, anziché due, per spalmare le 24 ore a disposizione per presentare il caso. Una concessione ottenuta grazie ai mugugni di alcuni senatori repubblicani. Anche la difesa, guidata dall’ avvocato della Casa Bianca Pat Cipollone, avrà lo stesso tempo: da sabato a martedì (esclusa la domenica). Poi, tra mercoledì e giovedì prossimi, sono previste 16 ore per le domande (in forma scritta) dei senatori. Solo dopo questa fase la risoluzione McConnell consente di votare eventuali mozioni per introdurre testimoni e documenti. Sarà un momento cruciale, in cui si vedrà se almeno quattro senatori repubblicani voteranno con i dem, altrimenti venerdì 31 gennaio il processo potrebbe già concludersi. Tre sembrano disponibili, tra cui Mitt Romney, il quarto potrebbe uscire da un gruppo di senatori che non temono le ire del tycoon perché non si ricandidano.

I DEM VOGLIONO SENTIRE BOLTON E MULVANEY

I dem puntano a sentire in particolare Bolton e Mulvaney: secondo il Washington Post, alcuni di loro starebbero discutendo privatamente l’ipotesi di uno scambio di testimoni con i repubblicani, offrendo Hunter Biden e il padre. Improbabile invece che si presenti Trump: «Mi piacerebbe andarci», ha detto lasciando Davos, precisando però che i suoi difensori probabilmente obietterebbero. Il presidente Usa ha aggiunto che preferirebbe un processo più lungo con testimoni, ma che la deposizione di alcuni dirigenti o ex dirigenti del governo come Bolton pone un problema di sicurezza nazionale e di privilegio esecutivo.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it

Salvini in Calabria vuole stracciare il Pd

Il leader della Lega a Catanzaro per l'ultima tappa della campagna elettorale. La scommessa: «Vinciamo con 20 punti di distacco. Noi primo partito».

Scommette su un centrodestra vincente in Calabria di 20 punti sul Pd, ma soprattutto spera in un successo travolgente della Lega. Matteo Salvini ha scelto Serra San Bruno e Catanzaro come ultime tappe della campagna elettorale in vista del voto di domenica 26 gennaio. Lanciando, di fatto, la sua Opa sul Sud.

LA SCOMMESSA DELLA LEGA

«Il Pd può dire quello che vuole, perdono con 20 punti di distacco in Calabria. Ve lo firmo. E la Lega potrebbe diventare il primo partito», ha detto il leader del Carroccio a Serra San Bruno. Concetto ulteriormente ribadito al Teatro Comunale di Catanzaro: «La mia sensazione è che la Lega domenica non vincerà le elezioni, le stravincerà».

IN CAMPO IN CALABRIA PER LA PRIMA VOLTA

Se questo risultato dovesse effettivamente concretizzarsi, rappresenterebbe certamente un elemento su cui le classi dirigenti degli altri partiti dovranno riflettere a lungo. Anche perché, come sottolinea lo stesso Salvini, è la prima volta da quando si celebrano le elezioni regionali che la Lega si presenta in Calabria. E se lo fa, racconta l’ex ministro dell’Interno, è perché «troppi politici calabresi per 50 anni hanno rubato il voto dei cittadini. Se avessero fatto il loro lavoro, oggi non sarei qui».

LA COMPOSIZIONE DELLE LISTE

Si spiegherebbe così la composizione delle liste da parte della Lega: «Quasi tutti sono uomini e donne nuovi, sindaci, agricoltori, imprenditori, commercianti, medici. Non abbiamo scelto grandi nomi o quelli che dicono “ti porto 20 mila voti e tanti soldi”, ma calabresi normali. Perché di fenomeni, purtroppo, i cittadini calabresi ne hanno visti anche troppi». Scegliere la Lega, al contrario, significherebbe «fare una scelta di normalità, di buon senso e di futuro». Contro una sinistra «che parla solo di passato, di razzismo e di fascismo».

IN ATTESA DEL GIUDIZIO DELLA COMMISSIONE ANTIMAFIA

Salvini ha poi insistito sui temi affrontati in campagna elettorale: lavoro, sanità, piano rifiuti, valorizzazione delle spiagge, difesa dell’agricoltura e dell’olio d’oliva. «Abbiamo già le idee chiare», ha promesso il leader della Lega, «e metteremo in campo una squadra che ci rende assolutamente tranquili». Anche rispetto alle valutazioni della commissione Antimafia, che il 23 gennaio farà il punto sugli “impresentabili” nelle varie liste.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it

Luigi Di Maio: Italy populist steps down before key election

Luigi Di Maio took the anti-establishment Five Star party into power after winning elections in 2018.

Wuhan: Virus-hit Chinese city to shut public transport

Wuhan, a city of nearly nine million, is to temporarily shut public transport amid the outbreak.

Smuggling arrests over transport of ‘10,000 Kurds’ to UK

The suspects allegedly took migrants from France to the UK in refrigerated lorries and rubber boats.
Powered by WordPress | Designed by: diet | Thanks to lasik, online colleges and seo